10 luglio 2020
Aggiornato 01:30
Thailandia

Le «Camicie rosse» propongono una tregua

Il Governo thailandese: «Possibile solo se l'occupazione finirà»

BANGKOKdei leader delle 'camicie rosse' avrebbe telefonato a un collaboratore del primo ministro tailandese, Abhisit Vejjajiva, per proporre il cessate il fuoco.
Korbsak Sabhavasu ha dichiarato di aver ricevuto la telefonata di Nattawut Saikua, uno dei leader della protesta, con cui avrebbe parlato per cinque minuti. L'assistente di Abhisit avrebbe detto al suo interlocutore che se le 'camicie rosse' si ritireranno dalla zona occupata, «nessun altro proiettile sarà sparato dai soldati».
Almeno 37 sono state finora le vittime degli scontri tra la polizia e i manifestanti, che chiedono le dimissioni del primo ministro e nuove elezioni.