20 giugno 2021
Aggiornato 15:30
Elezioni in Francia

Regionali, Sarkozy cerca di evitare la disfatta

Il Presidente spera in Alsazia, Guyana, Reunion. Ma la Sinistra francese punta all'en plein

PARIGI - Si tiene oggi il secondo turno delle elezioni regionali in Francia e i giochi sembrano fatti dall'una e dall'altra parte: di fronte all'impossibilità di ribaltare il risultato del 14 marzo, l'Ump del presidente Nicolas Sarkozy spera di assicurarsi Alsazia, Guyana e Reunion, mentre la sinistra, coalizzata in 22 regioni su 25, crede nell'ondata rosa-verde-rosso, con un occhio già alle politiche del 2012.

Dopo il pessimo risultato di domenica scorsa (nelle 22 regioni metropolitane, il Ps da solo è davanti all'Ump e ai suoi alleati di 3,3 punti - 29,48% contro 26,18% - e arriva in testa in 13 regioni), la maggioranza, per limitare i danni, spera sul risveglio di una parte dei milioni di francesi che al primo turno non sono andati a votare (poco meno del 47%).

Se sembra aver ammainato la bandiera in Corsica, dove quattro partiti di sinistra e due liste nazionaliste dovrebbero farla da padroni, la destra conta sulla mobilitazione dei suoi elettori per conservare l'Alsazia, unica roccaforte regionale. Comunque in Alsazia nulla sembra ancora deciso, soprattuto dopo l'ultimo sondaggio TNS-Sofres-Logica che dà la lista PS-Europe Ecologie guidata dal socialista Jacques Bigot e la liste UMP-Nouveau Centre-MPF di Philippe Richert gomito a gomito, con il 43,5% delle intenzioni di voto, e con il Fronte nazionale di Patrick Binder al 13%.

Le altre speranze della destra risiedono lontane dall'Esagono. In Guyana, prima di tutto, dove il rappresentante dell'Ump Rodolphe Alexandre, sindaco di Cayenne ed ex socialista, ha ottenuto il 40,61% dei voti al primo turno, che lo pone in posizione di vantaggio nel ballottaggio con Christiane Taubira, a capo di una coalizione di quattro partiti di sinistra. Poi alla Réunion, dove il presidente uscente, il comunista Paul Vergès, dovrebbe essere battuto nettamente dal candidato dell'Ump Didier Robert, secondo un sondaggio Ipsos pubblicato venerdì.