13 luglio 2020
Aggiornato 22:30
Considerato «vicino» all'opposizione

Arrestato il regista iraniano Jafar Panahi

Prelevato ieri a Teheran e trasferito in località sconosciuta. Nel 2000 vinse il Leone d'oro a Venezia con «Il cerchio»

TEHERAN - Il regista iraniano Jafar Panahi è stato arrestato ieri nella sua abitazione di Teheran e trasferito in una località sconosciuta. Lo riferisce Radio Free Europe, ricordando che Panahi viene ritenuto dalle autorità di Teheran un sostenitore dell'opposizione locale.

La notizia del suo arresto è stata data questa mattina da alcuni siti internet vicini all'opposizione iraniana. Secondo quanto si è appreso, Panahi sarebbe stato arrestato assieme alla sua famiglia e ad alcuni ospiti. Al momento non c'è alcuna conferma ufficiale del suo fermo.
All'inizio del 2010 le autorità iraniane si rifiutarono di rilasciare a Panahi il permesso di uscire dall'Iran per partecipare al Berlin Film Festival, dove era stato invitato come ospite.