14 giugno 2024
Aggiornato 07:30
Narcotraffico. Messico

A Juarez la polizia uccide capo del cartello «los Zetas»

Almeno 13 morti in sparatoria fra agenti e narcos

CITTÀ DEL MESSICO - E' di almeno 13 morti e nove feriti il bilancio di due violenti scontri a fuoco avvenuti nella località messicana di Juarez tra la polizia e membri del cartello del narcotraffico «Los Zetas»: tra le vittime, secondo quanto riporta il quotidiano spagnolo El Pais, vi sarebbe anche il capo del gruppo, Ricardo Almansa Morales.

La prima sparatoria è avvenuta durante la perquisizione di una villa: sei membri del gruppo sono rimasti uccisi, due feriti e altri otto arrestati; cinque killer sono poi riusciti a darsi alla fuga su una macchina, e inseguiti hanno sparato e lanciato bombe a mano contro la polizia, ferendo alcuni passanti ed uccidendo una donna: gli agenti ne hanno abbattuti tre e feriti altri due.