13 novembre 2019
Aggiornato 22:30
Povertà: un successo la campagna del Millennio delle Nazioni Unite

Per lo «stand up» in Italia mobilitati in 820mila

Lo comunicano Legambiente, il Wwf e le altre associazione che hanno aderito. 173 mln nel mondo chiedono a Governi rispetto obiettivi millennio

ROMA - E' stata «una mobilitazione straordinaria» quella svolta dal 16 al 18 ottobre in Italia e nel resto del pianeta. Oltre 173 milioni di cittadini in tutto il mondo in più di 3mila eventi in 120 paesi. Oltre 820 mila persone nella sola Italia. Lo comunicano Legambiente, il Wwf e le altre associazione che hanno aderito alla Campagna del Millennio delle Nazioni Unite.

Sono 173 milioni di persone che chiedono ai governi di tutto il mondo di rispettare gli impegni presi per il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio. In Italia sono 820.000 persone che, grazie al fondamentale apporto della società civile, degli enti locali, dello sport, dell'arte, dello spettacolo, della scuola e dello scautismo, si sono alzate per chiedere al Governo italiano di rispettare gli impegni presi verso i più poveri.

Si tratta di un cittadino ogni 70: «Un cittadino ogni 70 - spiegano le associazioni - che chiede al Governo di porre il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio, la lotta contro la povertà e i cambiamenti climatici come priorità dell'agenda politica». In Asia hanno partecipato più di 100 milioni di persone , in Africa più di 37 milioni e più di 31 milioni nei paesi arabi, in Europa più di 2 milioni, in America Latina più di 200mila persone, in Nord America quasi 200mila persone, in Oceania più di 170mila persone.