29 novembre 2020
Aggiornato 11:30
Contagiato dal virus A/H1N1

In Ecuador morto capo sicurezza presidente Correa

Arresto cardio-respiratorio, era ricoverato da un mese

QUITO - Il capo della sicurezza del presidente ecuadoriano, Rafael Correa, il tenente colonnello John Merino, è deceduto ieri per un arresto cardiaco, a un mese dal suo ricovero a causa del contagio del virus A/H1N1: lo ha annunciato la presidenza della Repubblica a Quito. Merino è morto nella notte di domenica all'Ospedale militare della capitale «a seguito di un arresto cardio-respiratorio», riferisce un comunicato.

«Domenica era in terapia intensiva e le sue condizioni sono peggiorate alle 20 (le 3 del mattino in Italia, ndr), fino alla morte», è stato precisato nella nota.

Secondo il ministero della Sanità, 36 persone sono morte in Ecuador a causa del virus A/H1N1 responsabile della nuova influenza.