13 giugno 2024
Aggiornato 09:00

Figlia-vittima di Fritzl trova l'amore con un bodyguard

E' la prima relazione 'normale' per Elisabeth, 42 anni

VIENNZA - E' la prima relazione 'normale' con un uomo per Elisabeth Fritzl, 42 anni, la figlia del padre orco che per un quarto di secolo l'ha tenuta segregata in un bunker sotto casa e ripetutamente violentata facendole partorire sette figli. Ora la donna, scrive il giornale austriaco online oe24 citato da The Independent, ha iniziato una relazione ed è andata a vivere con una delle guardie del corpo che erano state assegnate alla famiglia dopo l'incarcerazione del padre. L'uomo, identificato solo come Thomas W., è molto più giovane di Elisabeth.

Per gli psicologi questa relazione potrà aiutare la donna a ritrovare il suo equilibrio. Prima di essere incarcerata nel bunker all'età di 19 anni, Elisabeth aveva solo avuto qualche flirt da adolescente. Nel bunker diede alla luce sette figli avuti dal padre, Joseph Fritzl, 73 anni, senza alcuna assistenza medica. Tre di questi furono portati 'in superficie' e allevati dalla madre della ragazza, che sostiene di non aver mai saputo nulla del destino della figlia, altri tre furono tenuti nel sotterraneo con lei e uno morì subito dopo la nascita.