7 giugno 2020
Aggiornato 02:00
Tronca firma delibera

Estate Romana: dal Campidoglio 1,5 milioni di euro

Saranno premiati in particolare la qualità artistica dei progetti presentati, la valorizzazione del territorio, il coinvolgimento di risorse giovanili, la capacità di autofinanziamento delle manifestazioni con risorse aggiuntive di privati e sponsorizzazioni

Il Campidoglio firma la delibera per i fondi per l'Estate Romana
Il Campidoglio firma la delibera per i fondi per l'Estate Romana Shutterstock

ROMA - Con l'arrivo della primavera, Roma si prepara all'estate e lo fa con lo stanziamento, da parte del Campidoglio, di un milione e mezzo di euro per organizzare la stagione culturale. Il Commissario Straordinario di Roma Capitale, Francesco Paolo Tronca, ha firmato la delibera che stanzia 1,5 milioni di euro per la realizzazione dell'Estate Romana - edizione 2016. Al fine di promuovere la presentazione di progetti nel settore della cultura, dello spettacolo, dell'intrattenimento e dell'arte nell'ambito del programma dell'Estate Romana e dei Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città, il Commissario Straordinario ha stabilito con i poteri della Giunta Capitolina gli indirizzi programmatici per la selezione delle manifestazioni culturali e artistiche, i criteri per la concessione di spazi idonei allo svolgimento di tali eventi e per l'erogazione di contributi economici da destinare al sostegno di tali attività.

Due avvisi pubblici
Mediante un apposito provvedimento il Commissario Straordinario ha dato mandato al Dipartimento Attività Culturali e Turismo capitolino di predisporre due avvisi pubblici specifici: uno dedicato all'«Estate Romana 2016» e il secondo destinato al «Festival di spettacolo dal vivo e/o cinematografici dichiarati Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città per il periodo 2014/2016». Per questi ultimi si terrà conto delle localizzazioni e dei requisiti previsti dai precedenti avvisi pubblici volti alla selezione dei progetti presentati nel biennio 2014-2015.

Indirizzi e criteri
Gli indirizzi adottati - chiarisce il Campidoglio in una nota - muovono dalla quasi quarantennale esperienza maturata dalla prima edizione della kermesse cittadina e, da ultimo, dal documento «Estate Romana 2015 - indagine sulla qualità percepita», a cura dell'Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale, mentre l'individuazione dei criteri di concessione dei luoghi di svolgimento degli eventi si realizzerà attraverso la responsabilizzazione ed il coinvolgimento dei Municipi, funzionale alla valorizzazione dei rispettivi territori e alla ottimizzazione del rapport o tra domanda e offerta di progettualità culturale ed artistica.

Qualità artistica, valorizzazione del territorio e giovani
Lo stanziamento complessivo di 1,5 milioni di euro, messo a disposizione dall'Amministrazione Straordinaria, vedrà destinato un milione di euro per lo svolgimento degli eventi dell'Estate Romana, e 500 mila euro per i Festival di particolare interesse per la vita culturale della Città. Saranno premiati in particolare - specifica il Campidoglio - la qualità artistica dei progetti presentati, la valorizzazione del territorio, il coinvolgimento di risorse giovanili, la capacità di autofinanziamento delle manifestazioni con risorse aggiuntive di privati e sponsorizzazioni. La fattibilità dei progetti selezionati, oggetto di approvazione mediante graduatoria provvisoria, dovrà comunque essere sottoposta, in ragione del sito prescelto, all'esame delle Sopraintendenze Statali, alla Sovrintendenza Capitolina ed agli altri uffici di Roma Capitale competenti per l'espressione dei relativi pareri.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal