30 settembre 2020
Aggiornato 11:00
un green corridor con port said

Lazio, il ministro dell'Egitto in visita al porto di Civitavecchia

La collaborazione dovrebbe riguardare Port Said e si pensa alla creazione di un "green corridor" con il coinvolgimento di un vettore disposto ad istituire una linea diretta tra Civitavecchia e lo scalo egiziano

ROMA - Nella giornata di ieri Pasqualino Monti, Commissario Straordinario dell'Autorità Portuale di Civitavecchia, ha ricevuto Galal Elsawy, Ministro Plenipotenziario degli Affari Economici e Commerciali del Governo egiziano. Una visita che ha posto le basi per una collaborazione nel settore del traffico reefer ed ortofrutticolo tra Italia ed Egitto.

La visita del ministro egiziano
«Lavoriamo per incrementare i traffici e, a tal fine, cercheremo di coinvolgere gli armatori interessati al traffico merci di media percorrenza", ha dichiarato Monti in un comunicato. Il rappresentante del governo egiziano, in visita per la prima volta al porto di Civitavecchia, ha più volte sottolineato, nel corso del colloquio, l'attenzione per il porto laziale per la sua centralità nel Mediterraneo e per le sue caratteristiche di scalo polifunzionale.

Un green corridor con Port Said
La collaborazione dovrebbe riguardare Port Said e si pensa alla creazione di un «green corridor» con il coinvolgimento di un vettore disposto ad istituire una linea diretta tra Civitavecchia e lo scalo egiziano. «Collegamento di fondamentale importanza - come sottolineato dal Ministro Plenipotenziario - in virtù delle nuove infrastrutture egiziane, ferroviarie ed autostradali, che attraversano il continente africano arrivando fino alla capitale sudafricana Cape Town».