30 settembre 2020
Aggiornato 20:00
Lavori sospesi nel dicembre 2015

Metro C riprende i lavori «nell'interesse della città»

La società - creditrice di oltre 200 milioni di euro di Roma Metropolitane - fa sapere che senza un radicale cambio di rotta sarà impossibile finire l'opera

ROMA - La Metro C ha deciso di riprendere i lavori per la realizzazione delle nuove tratte della metropolitana romana «nell'interesse della città». Il consiglio di amministrazione di Metro C «ha preso atto» dell'impegno recentemente assunto da Roma Metropolitane e dall'amministrazione comunale «di corrispondere parte degli importi da tempo dovuti per lavori regolarmente eseguiti e mai pagati e del correlato loro riconoscimento del grave inadempimento maturato».

Credito di 200 milioni di euro
Metro C «ha quindi responsabilmente deciso, nell'interesse della città, di riprendere i lavori - si spiega in una nota - legittimamente sospesi nel dicembre scorso, nonostante risulti ancora creditrice di Roma Metropolitane per oltre 200 milioni di euro». 

Tutela dell'immagine
«E' però evidente che senza un radicale cambio di rotta da parte dell'Amministrazione con l'assunzione di decisioni tempestive ed efficaci, sarà impossibile che l'opera possa essere utilmente condotta a compimento - prosegue la società - nonostante gli sforzi e l'impegno del Contraente Generale, sul cui trasparente comportamento nessuno ha mai potuto sollevare contestazioni. Anche per tali ragioni Metro C reagirà con fermezza in ogni sede giudiziaria per la tutela della propria onorabilità e della propria immagine».

(con fonte Askanews)