25 luglio 2024
Aggiornato 02:30
Rinnovabili

Anche la Francia avrà la sua strada solare

Il progetto è stato presentato al Salone Mondiale dell’Efficienza di Parigi. Se un quarto delle strade francesi saranno ricoperte dai pannelli Wattway, il Paese si garantirebbe l'indipendenza energetica

PARIGI – Dopo la Solar Road olandese (che però è una semplice pista ciclabile) anche la Francia ha presentato il progetto della sua prima strada solare, chiamata Wattway, al Salone Mondiale dell’Efficienza di Parigi.

DI COSA SI TRATTA - L'infrastruttura, alla quale stanno lavorando da cinque anni l’Istituto nazionale di energia solare (Ines) in collaborazione con la società Colas, è fatta da lastre fotovoltaiche spesse poche millimetri. Le lastre sono composte da un tipo particolare di resina ultraresistente, che incorpora al suo interno le celle solari in silicio policristallino ed è percorribile da tutti i tipi di veicoli, camion inclusi. Il punto di forza del progetto francese sta nel fatto che le lastre possono essere posate sulle strade già esistenti, con una semplice operazione di incollaggio, non richiedendo quindi la necessità di realizzare nuove infrastrutture.

LE POTENZIALITA' - Anche la loro capacità di produzione di energia è invidiabile; Hervé Le Bouc, a capo della Colas ha detto: «Se coprissimo un quarto delle strade nazionali riusciremmo ad assicurare alla Francia l’indipendenza energetica». Venti metri quadri di Wattway producono tanta elettricità quanto basta a soddisfare le esigenze di una famiglia, mentre 1 chilometro di strada ricoperto da queste lastre può illuminare centri abitati da 5mila abitanti e  100 metri quadri assicurano una ricarica con la quale è possibile percorrere 100mila chilometri con un auto elettrica. Secondo Le Bouc rivestendo il 2,5 per cento dell’intera superficie stradale francese sarebbe possibile coprire il 10 per cento del fabbisogno energetico nazionale.

I TEST - Per ora il sistema è stato testato  a Chambery e a Grenoble simulando la percorrenza di un milione di chilometri, ovvero il carico di traffico di una strada normale per vent’anni.