22 agosto 2019
Aggiornato 19:30
Il titolo è cresciuto del 46% da inizio anno

Bene Finmeccanica, Moretti: «In linea con gli obiettivi»

Il Piano industriale avviato a gennaio sta dando infatti forti risultati e Finmeccanica conferma le previsioni per l'intero esercizio

ROMA (askanews) - Finmeccanica, alla luce dei risultati del primo semestre che vedono un ritorno all'utile su base annua, conferma le previsioni per l'intero esercizio. «Risultati molto soddisfacenti - afferma il gruppo commentando i risultati semestrali - in linea per il raggiungimento degli obiettivi dell'esercizio e del Piano industriale 2015-2019».

Moretti: Nuove Acquisizioni. Perché no?
Grazie alla nuova divisionalizzazione del gruppo, Finmeccanica «parlerà con una voce unica» sui mercati ritenuti chiave per lo sviluppo. Lo ha detto l'amministratore delegato e direttore generale, Mauro Moretti, in conference call con gli analisti, spiegando la riorganizzazione del gruppo che si avvia a diventare «una singola compagnia", passando dalle spa alle divisioni coordinate dal centro. Un cambiamento che sembra segnare il passo e il rilancio di Finmeccanica con risultati molto positivi. Parlando di nuove possibili acquisizioni, infatti, Mauro Moretti ha dichiarato: «Se abbiamo una buona opportunità perché no? Dipende dal prezzo».E, parlando poi della situazione del gruppo rispetto al passato, Moretti ha aggiunto che «oggi abbiamo una migliore coordinazione e una migliore integrazione tra i settori».

Grandi risultati per il piano industriale. Corre Drs
Il Piano industriale avviato a gennaio sta dando infatti «forti risultati». Moretti sottolinea che «siamo pienamente in linea per raggiungere i nostri obiettivi».Il titolo di Finmeccanica «è cresciuto del 46% dall'inizio dell'anno». Il direttore finanziario Gian Piero Cutillo ha poi ribadito che il managment «è del tutto fiducioso sul raggiungimento degli obiettivi per l'intero 2015», mentre procede la strategia finanziaria del gruppo «con passi significativi nel rafforzamento della struttura di capitale». E i risultati emergono anche su altri fronti. Drs dovrebbe far registrare «ulteriori miglioramenti nel secondo semestre». Drs è una compagnia statunitense del gruppo Finmeccanica che opera nella fornitura di prodotti, servizi e assistenza integrati alle forze militari, agenzie di intelligence e contraenti di tutto il mondo.