20 ottobre 2020
Aggiornato 08:00
L'Expo e l'euro debole danno una spinta al turismo nazionale

Coldiretti: «Ecco dove gli italiani trascorreranno le vacanze estive 2015»

La spesa dei turisti stranieri in Italia potrebbe raggiungere i 40 miliardi di euro nel 2015, con un aumento del 15 per cento sotto la spinta degli arrivi per l'Expo, ma anche per l'Euro debole. Oltre agli stranieri, però, anche gli italiani resteranno nel Bel paese quest'anno per le vacanze estive.

Roma (askanews) - La spesa dei turisti stranieri in Italia potrebbe raggiungere i 40 miliardi di euro nel 2015 con un aumento del 15 per cento sotto la spinta degli arrivi per l'Expo ma anche per l'Euro debole. E' quanto stima la Coldiretti, che in riferimento alle analisi Confturismo e Istituto Piepoli sottolinea che a scegliere l'Italia sono anche gli stranieri, che con l'Expo nel 2015 saranno 8 milioni in piu' e generano una spesa aggiuntiva stimata in 5,4 miliardi.

La Coldiretti mette a disposizione l'app "Farmers for you"
Particolarmente significativa è la voce di costo destinata all'alloggio che - sottolinea la Coldiretti - assorbe quasi il 25 per cento del budget di spesa previsto per la permanenza in Italia mentre è destinato al cibo un terzo della spesa. Gli stranieri in Italia per l'Expo hanno spesso pianificato una permanenza itinerante lungo lo stivale ma - sottolinea la Coldiretti - anche poco convenzionale sia nella scelta dell'alloggio che per il mangiare con una decisa attenzione alla ricerca della tradizione. In questo contesto va segnalato che per i pernottamenti solo una minoranza del 39 per cento sceglie alberghi o villaggi mentre il resto - sottolinea la Coldiretti - si divide tra case in affitto (23 per cento), ospiti di parenti o amici (19 per cento) e il resto in strutture diverse come gli agriturismi (19 per cento). Per far fronte alle richieste la Coldiretti per l'appuntamento dell'Expo ha messo a punto «Farmers for you» la prima App per indicare ai visitatori italiani e stranieri dove dormire, mangiare o acquistare prodotti direttamente dagli agricoltori in oltre 10mila punti di Campagna Amica in tutta Italia.

Ecco dove gli italiani trascorreranno le vacanze estive 2015 - Il valore dell'indice di propensione al viaggio ha raggiunto in aprile il massimo storico, avendo per la prima volta superato la soglia di 60 su 100. Si registra infatti un ulteriore aumento della propensione degli italiani al viaggio (l'indice passa da 59 a 60 su 100 in un mese). L'indice rimane «sufficiente» dopo avere toccato il minimo nei mesi invernali, ma si continua a denotare una certa incertezza dei viaggiatori. Cresce la voglia degli italiani di trascorrere le proprie vacanze nel Bel Paese. E' quanto si evince dall'Osservatorio Confturismo-Istituto Piepoli. Oltre 8 italiani su 10 preferiscono viaggiare in Italia, un valore mai raggiunto nelle rilevazioni precedenti. Le destinazioni preferite in Italia sono le mete quali Toscana e Sicilia a livello domestico. Si evidenzia la Lombardia in terza posizione, grazie all'effetto Expo. Expo continua a rimanere una grande occasione, dato che quasi due italiani su tre pensa che sia una grande opportunità in termini economici e di reputazione. La Spagna è la prima destinazione a livello europeo, mentre gli Stati Uniti sono la meta più segnalata a livello extra-europeo. Diminuisce il numero di italiani pessimisti circa la situazione economica del paese. Rimane tuttavia una forte incertezza sulla situazione occupazionale, dato che la disoccupazione è ai massimi. Poco meno di un terzo degli italiani crede che ci sarà una ripresa del mercato del lavoro. Si denota che la differenziazione regionale della propensione al viaggio è in attenuazione. L'indice di fiducia del viaggiatore raggiunge i valori maggiori, pari a 61 punti su 100 al Nord-Ovest, al Nord-Est e al Centro, mentre al Sud e nelle Isole il valore cresce fino a raggiungere un valore pari a 58 su 100. I giovani sono maggiormente propensi al viaggio, mentre i più anziani hanno un indice pari a 50 su 100. Il mare è ora in cima ai desideri degli italiani nel trimestre maggio 2015 - Luglio 2015, grazie all'arrivo della bella stagione. Le prossime vacanze vedranno una durata media di 4,2 notti, un valore non elevato, vista la stagionalità estiva. Con l'arrivo dell'estate diminuisce anche il numero delle persone che viaggeranno in coppia, mentre crescono quelle che faranno un viaggio con la propria famiglia.