5 giugno 2020
Aggiornato 16:00
La società controllata di Seci Energia si è aggiudicata il bando di IRESEN

Fotovoltaico, dopo il Messico Enerray sbarca in Marocco

La nuova filiale di Casablanca realizzerà un impianto solare a concentrazione CSP (Linear Fresnel) con soluzione ORC (Organic Rankine Cycle) di potenza pari a 1 MW. Siglato anche un importante accordo di collaborazione con l'Università di Rabat.

CASABLANCA - Dopo il Messico, il Marocco. Enerray, controllata di Seci Energia, Gruppo Industriale Maccaferri, sbarca nel Maghreb e apre Enerray Morocco, aggiudicandosi il bando di IRESEN, l'Institut de Recherche en Energie Solaire et en Energies Nouvelles. La nuova filiale di Casablanca realizzerà un impianto solare a concentrazione CSP (Linear Fresnel) con soluzione ORC (Organic Rankine Cycle) di potenza pari a 1 MW. L’impianto sorgerà entro il primo semestre 2016 a Ben Guerir, nel Marocco centrale, area in cui l'azienda ha già installato un sistema a concentrazione solare parabolico. L’impianto di Ben Guerir rappresenta «un’opportunità di differenziazione rispetto al fotovoltaico tradizionale – ha spiegato Michele Scandellari, DG Enerray –. A questo, già in fase di realizzazione, potrà inoltre seguire l’installazione di altri impianti, in modo particolare per le miniere di fosfato, che rappresentano la più importante attività estrattiva del Marocco. Confidiamo che questo Paese diventi un mercato importante per il settore dell’energia solare nei prossimi anni».

UNA PARTNERSHIP CON L'UNIVERSITÀ DI RABAT - È proprio in quest’ottica che Enerray ha firmato una convenzione di cooperazione con l’Università Mohammed V di Rabat, con l’obiettivo di sensibilizzare il Paese sui temi legati alle rinnovabili. Il documento prevede lo sviluppo di progetti di ricerca applicata nel campo delle energie pulite e l’implementazione di soluzioni attinenti all’impiego di quelle solari in ambito industriale, e la reciproca condivisione di studi scientifici e tecnici sul tema.

IL GRUPPO SECI - Enerray è specializzata nel settore fotovoltaico e dal 2011 ha avviato un importante processo di internazionalizzazione. Ad oggi ha dato vita a più di 220 impianti fotovoltaici, di cui 200 megawatt in gestione, per oltre 190 MWp installati, consentendo una riduzione delle emissioni di CO2 di circa 130 mila tonnellate l'anno. Costituita nel 2006 e presieduta da Gaetano Maccaferri, Seci Energia è la sub-holding del Gruppo Industriale Maccaferri in cui sono concentrate le partecipazioni nelle società operanti nel settore dell’energia. Attraverso le proprie controllate – Powercrop nel settore delle biomasse, Enerray nel fotovoltaico, Sebigas nel biogas, Exergy nel settore del recupero energetico, oltre ad altre attive nell’eolico e nell’idroelettrico – SECI Energia implementa le tecnologie delle fonti rinnovabili, dalla progettazione alla costruzione fino alla gestione e manutenzione degli impianti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal