22 ottobre 2019
Aggiornato 17:30
ENIT ottimista sull'estate

Per l'Italia sempre più turisti da oltreoceano

Secondo il monitoraggio dell'ENIT il trend delle prenotazioni «stabili» e «in diminuzione» appartiene più ai mercati europei dove però, data la prossimità geografica, maggiore è la possibilità di recupero attraverso le vendite last minute.

ROMA - L'Italia affronta il secondo semestre del 2014 all'insegna dell'ottimismo, secondo il monitoraggio che l'Enit ha svolto sul fronte del turismo organizzato all'avvio della stagione turistica estiva attraverso la sua rete estera sulle previsioni di vendita dei 166 più grandi Tour Operator mondiali, leader di mercato della destinazione Italia.

I dati in crescita arrivano soprattutto da oltreoceano dove il 74,5% dei tour operator contattati dichiara ampia soddisfazione nelle vendite, mentre il trend delle prenotazioni «stabili» e «in diminuzione» appartiene più ai mercati europei dove però, data la prossimità geografica, maggiore è la possibilità di recupero attraverso le vendite last minute.

I risultati dell'indagine dell'Enit, si legge in una nota, sono avvalorati dalla Banca d'Italia che, nel periodo gennaio-aprile di quest'anno, registra un incremento dei viaggiatori stranieri (+3%) e il consolidamento della loro spesa turistica nel nostro Paese pari al +5,3%, (396 milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2013).

C'è «attesa per l'ingresso in Alitalia di Etihad che dovrebbe avere un impatto positivo soprattutto sulle rotte a lungo raggio».