31 maggio 2020
Aggiornato 07:00
Quasi tutti gli Stati colpiti, interviene il Ministero dell'Agricoltura

Siccità, compromesso metà del raccolto americano

Secondo i dati dell'istituto di statistica per l'agricoltura, circa metà del grano dell'intero paese è stato valutato di qualità povera o poverissima. Il segretario all'agricoltura Tom Vilsack ha promesso nuovi aiuti ad agricoltori e allevatori delle zone colpite

NEW YORK - Il dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti ha aggiunto quasi 220 contee appartenenti a una dozzina di Stati alla lista delle aree colpite da calamità naturali. Più della metà delle contee degli Stati Uniti sono quindi ora catalogate come zone disastrate da una siccità che viene considerata la peggiore degli ultimi decenni. Secondo i dati dell'istituto di statistica per l'agricoltura, circa metà del grano dell'intero paese è stato valutato di qualità povera o poverissima. Il segretario all'agricoltura Tom Vilsack ha promesso nuovi aiuti ad agricoltori e allevatori delle zone colpite.

Nell'annuncio di mercoledì sono state citate contee negli stati di Arkansas, Georgia, Iowa, Illinois, Indiana, Kansas, Mississippi, Nebraska, Oklahoma, South Dakota, Tennessee e Wyoming. Il dipartimento dell'agricoltura utilizza il cosiddetto monitor della siccità, strumento aggiornato settimanalmente, per identificare, controllare e gestire la profonda crisi che attanaglia il Paese. Vilsack ha anche aperto allo sfruttamento agricolo 3,8 milioni di acri di aree protette, e ha stretto accordi con le compagnie assicuratrici del grano, che si sono rese disponibili ad aiutare gli agricoltori ad affrontare i problemi di liquidità accordando una proroga di 30 giorni senza penale sui premi del 2012.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal