7 dicembre 2019
Aggiornato 12:30
Il patto dei sindaci

Klimaenergy 2012, gli Enti locali al centro del ciclo di convegni

A fianco del Congresso internazionale dedicato alle energie rinnovabili applicate in sistemi integrati, l’edizione 2012 di Klimaenergy, a Fiera Bolzano dal 20 al 22 settembre, propone un ciclo di convegni che offre una panoramica sul mondo delle fonti energetiche alternative con un focus su innovazione tecnologica, finanziamenti, infrastrutture pubbliche, enti locali e aziende

BOLZANO - E’ in programma Venerdì 21 settembre, nella cornice di Klimaenergy 2012, Fiera internazionale per l’applicazione innovativa delle energie rinnovabili, il convegno dedicato al Patto dei Sindaci che si pone di mettere in luce gli obiettivi e le opportunità per gli Enti locali sul fronte dell’impiego di fonti energetiche alternative.

L’introduzione di Antonio Lumicisi, responsabile della campagna SEE Italia per il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, aprirà gli interventi di Gianni Silvestrini, direttore scientifico Kyoto Club sulla Green Economy in Italia, e di Walter Righini, Presidente Fiper, sul ruolo delle rinnovabili termiche nello sviluppo sostenibile degli Enti locali. Seguiranno poi le testimonianze di Emanuele Sascor, dell’Ufficio Energia del Comune di Bolzano, e di Giacomo Carlino, dell’Agenzia Provinciale per l’Energia della Provincia Auonoma di Trento.

Sempre venerdì 21 settembre, il programma di Klimaenergy 2012 prevede un convegno organizzato dall’Agenzia CasaClima dal titolo ‘Energy Revolution – Comuni Italiani protagonisti’. Dopo il saluto del Dr. Ing. Ulrich Santa, nuovo Direttore dell’Agenzia CasaClima, l’Architetto Stefanno Fattor parlerà di «Inquadramento normativo di riferimento per l’azione dei Comuni’. Tra gli altri interventi quello sulle ‘Innovazioni urbane. Come e perché occorre cambiare forme e modi di fare città’ per superare la crisi di doppia natura, immobiliare ed energetica, che le nostre città stanno attraversando.

Quanti sono i Comuni che rispettano le norme sul risparmio energetico in edilizia? Questa la domanda di partenza della sessione sul ‘Rapporto ONRE 2011, reticenza e prospettive dei Comuni Italiani’.

Nella stessa giornata anche il workshop organizzato da EURAC Research centrato su ‘Il solare termico per la climatizzazione ed il calore di processo industriale’. Il seminario è rivolto in particolare a progettisti, installatori, decisori politici, costruttori, ricercatori. Tra i relatori Daniel Mugnier – Tecsol, uno dei massimi esperti mondiali in materia di solare termico e di Solar Heating and Cooling, Maurizio De Lucia, Professore Ordinario di Macchine presso la Facoltà di Ingeneria dell’Università di Firenze e coordinatore del progetto di ricerca «Alone» finanziato dall’Unione Europea, Wolfram Sparber, Direttore dell’Istituto per le Energie rinnovabili di Eurac, Presidente SEL e membro della Renewable Heating and Cooling European Technology Platform, Uli Jakob, della Green Chiller Association che svolge attività di consulenza nel settore solare termico, sia in ambito Solar Heating and Cooling che in ambito industriale.

L’apertura di Klimanergy, la mattina di giovedì 20 settembre, è affidata al convegno dal titolo ‘Dalla pianificazione energetica ai progetti’ dedicato alle ‘Buone pratiche dai Comuni della rete EEA european energy award®’, al Programma «Interreg Italia Svizzera’ e all’‘Innovazione energetica in edilizia: lo scenario piemontese e in Italia’ raccontato da Maria Assunta Vitelli di Legambiente Nazionale Energia e Clima. Tra le case history italiane e svizzere che verranno illustrate, quella delle «Smart Cities», di Firenze, Torino, Brunico, Lana (BZ), Lugano, Castel San Pietro (CH) e Saint Denis, piccolo Comune Alpino.

Sabato 22 è infine in calendario un convegno dal titolo ‘Geotermia profonda nell’Alto Adige, in Italia e in Germania» organizzato da UGI Unione Geotermica Italiana sullo ‘Scenario dei nuovi permessi di ricerca e il ruolo degli strumenti di incentivazioone per lo svilupppo della geotermia’.

Il ciclo di convegni di Klimaenergy si affianca al Congresso internazionale dal titolo ‘Energie rinnovabili in sistemi integrati’ organizzato da Fiera Bolzano in collaborazione con la Provincia Autonoma di Bolzano, Eurac Research, Accademia europea di Bolzano, TIS Innovation, Ecoistituto Alto Adige, Fraunhofer Italia, IIT Istituto per le Innovazioni Tecnologiche e l’Unione Energia Alto Adige. Suddiviso in cinque moduli tematici, il congresso ‘esplora’ il mercato delle energie rinnovabili tra incentivi e sfide future.

Con uno spazio espositivo dedicato a circa 200 aziende, Klimaenergy propone un ampio ventaglio di tecnologie e soluzioni all’avanguardia, una panoramica a 360° sul mondo delle rinnovabili che tocca i settori dell’energia solare (solare termico, fotovoltaico, raffrescamento solare, illuminazione); biomassa, biogas e biocarburanti; settore idroelettrico; geotermia; cogenerazione; gassificazione del legno; idrogeno; celle a combustibili; recupero calore, eolico e servizi finanziari.

Parallelamente a Klimaenergy 2012, FIera Bolzano propone la seconda edizione di Klimamobility, Salone della mobilità sostenibile dedicato ai più recenti progetti dall'Italia e dall'estero e agli scenari del futuro.

Tutte le informazioni alla pagina www.klima-energy.it oppure www.klimamobility.it