26 ottobre 2020
Aggiornato 19:30
L'agenzia USA ha esaminato 37 grandi banche internazionali

S&P abbassa il rating di UBS e modifica outlook di Credit Suisse

Per 20 istituti il voto è rimasto invariato, due hanno ottenuto un miglioramento, mentre per 15 si è avuto un taglio

NEW YORK - Peggioramento delle valutazioni per le grandi banche svizzere da parte dell'agenzia di rating statunitense Standard & Poor's, che oggi ha comunicato i criteri di valutazione di 37 grandi banche internazionali.

Il voto attribuito a UBS - riporta il sito della radiotelevisione pubblica svizzera Swissinfo - è stato corretto verso il basso di un gradino, da A+ ad A. Il giudizio su Credit Suisse è rimasto immutato ad A+, ma le prospettive sono state portate da «stabili» a «negative», ha indicato in una nota l'agenzia di rating.

Standard & Poor's ha esaminato 37 grandi banche a livello mondiale in base ai nuovi criteri. Per 20 istituti il voto è rimasto invariato, due hanno ottenuto un miglioramento, mentre per 15 si è avuto un taglio.