21 settembre 2020
Aggiornato 01:30
Cortina d'Ampezzo, 3-5 Settembre 2011

Gerardo Cesari tra i «vip» del vino italiano

Anche l'azienda di Cavaion Versonese sarà presente a Vino Vip, l'evento biennale più atteso ed autorevole nel mondo del vino

VERONA - Dal 3 e al 5 settembre il Gotha dell’enologia si riunirà nel cuore delle Dolomiti, a Cortina d'Ampezzo, per l’8a edizione di VinoVip, summit italiano del vino di pregio ideato ed organizzato da Civiltà del Bere.
Per la prima volta la manifestazione vedrà tra i protagonisti «Classics» di VinoVip la cantina Gerardo Cesari, azienda fondata nel 1936 e divenuta sinonimo dei vini veronesi nel mondo. Già negli anni Settanta, infatti, l’Amarone Cesari fu fra i primi Valpolicella ad arrivare nei cinque continenti grazie allo spirito imprenditoriale di Franco Cesari. Una sfida vinta grazie alla tenacia e alla lungimiranza dell'azienda, che oggi continua su questa strada con un’attenta ricerca in vigneto e in cantina.

L’etichetta simbolo che rappresenta al meglio questi valori e la filosofia della Cantina veronese è certamente l'Amarone Bosan, vino pensato all’inizio degli anni Novanta in cui ogni particolare, dalla scelta delle uve al packaging, è stato curato e studiato nel dettaglio. «Abbiamo effettuato addirittura delle prove di trasporto per capire come si comportava il vino se sottoposto a lunghi viaggi», racconta infatti Franco Cesari.
Per la prima volta dunque i vini Cesari potranno essere degustati anche dal pubblico presente a VinoVip. In due giorni si incontreranno nella meravigliosa città ampezzana i più prestigiosi produttori vinicoli che si confronteranno con circa 2000 partecipanti alla manifestazione, fra cui professionisti del settore, giornalisti, sommelier, ristoratori, molti appassionati e fini conoscitori.

Il programma di VinoVip Classics si aprirà il 4 settembre con il consueto talk-show sui trend di consumo in Italia e nel mondo, al Miramonti Majestic Grand Hotel.
La principale novità della manifestazione sarà lo sdoppiamento dell’evento tra VinoVip Classics e VinoVip Challenge, giornata interamente dedicata alle nuove sfide dell’enologia, che si svolgerà il 5 settembre.
Altra novità sarà la presenza di Giuseppe Martelli, direttore generale di Assoenologi, che a VinoVip presenterà in anteprima le previsioni sulla vendemmia 2011.
Infine, la manifestazione si concluderà come sempre «tra le aquile», ai 2100 metri del rifugio Faloria con il Wine-tasting, dove 58 celebri produttori presentano personalmente i loro capolavori, tra cui non mancheranno i vini Cesari.