7 luglio 2020
Aggiornato 05:00
Gli AC/DC si danno all'enocultura

Agli AC/DC piace il vino

La band produrrà quattro varietà di vino pregiato, ognuno con il nome di uno dei loro più grandi successi

MILANO - Gli AC/DC si danno all'enocultura. Il gruppo rock australiano, dopo quasi quarant'anni di carriera, ha deciso di puntare su un nuovo investimento: quattro varietà di vini pregiati, interamente prodotti dalla band. Trovata bizzarra per la scelta dei nomi: ognuna delle quattro tipologie di vino porterà infatti il nome di uno dei loro più grandi successi.

Il primo si chiamerà Highway To Hell, un Cabernet Sauvignon, il secondo Hells Bells, un Sauvignon Blanc, un terzo, ovviamente, sarà chiamato Back In Black, uno Shiraz, e infine ci sarà You Shook Me All Night Long, un Moscato di ottima qualità. La band ha collaborato con il produttore di vini australiano «Estate Warburn» per realizzare il vino, che è in vendita dal 19 agosto.