3 aprile 2020
Aggiornato 23:00
Ripresa economica

Il superindice Ocse segna nuovo calo a giugno, Italia fanalino coda

Altri segni di indebolimento della ripresa, non sfuggono i paesi emergenti

ROMA - Nuovi segnali di rallentamento della ripresa economica tra i paesi avanzati, secondo i dati di giugno del superindice previsionale dell'Ocse, in cui spicca in negativo l'Italia, che ha subito il calo mensile più consistente. Meno 0,7 punti sulla penisola, secondo quanto riporta l'ente parigino con un comunicato, a fronte dei meno 0,3 punti dell'area Ocse, mentre nel confronto su base annua il Composite leading indicators (Cli) è a più 0,6 punti per l'area Ocse, e a meno 3,1 punti per l'Italia. Ad ogni modo a giugno la tendenza all'indebolimento non ha risparmiato nessuno, ed è stata particolarmente netta tra i paesi dell'area euro che come aggregato hanno visto il Cli segnare un calo mensile di 0,6 punti, e di 1,5 punti nel confronto annuo.

Germania e Francia hanno entrambe registrato cali di 0,6 punti sul superindice, mentre nel confronto annuo si attesta rispettivamente a meno 1,3 e meno 1,8 punti. Più contenuta la flessione per gli Stati Uniti, meno 0,1 punti rispetto al mese precedente mentre il confronto annuo resta positivo per 2,8 punti. Sul Giappone il superindice è calato di 0,2 punti su mese e di 1,3 punti su anno.

Ancora una volta la tendenza all'indebolimento della ripresa non ha risparmiato i giganti emergenti, che pur non facendo parte dell'area Ocse vengono monitorati da questo indice in considerazione del peso che hanno raggiunto nell'economia mondiale. Anzi, in assoluto il calo mensile più fore è quello registrato dal Brasile: meno 1,1 punti a giugno, e meno 4,7 punti su anno. Sulla Cina il superindice ha segnato un calo mensile di 0,3 punti, e una flessione annua di 1,4 punti, sull'India è calato di 0,9 punti su mese e di 5,6 punti su anno, sulla Russia è calato di 0,3 punti su mese mentre nel confronto annuo il Cli resta positivo pr 2,7 punti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal