2 giugno 2020
Aggiornato 14:30
Manovra finanziaria

Cimbri (Unipol): La norma sulle pensioni è sbagliata e iniqua

«Ok far quadrare i conti ma non colpire le fasce più deboli»

ROMA - «Ho visto la volontà di toccare i coefficienti di rivalutazione delle pensioni. Capisco l'esigenza di far quadrare i conti, ma penso che questa misura sia profondamente iniqua e sbagliata». A criticare la norma sulla rivalutazione delle pensioni contenuta nella manovra è l'amministratore delegato di Unipol Carlo Cimbri.
«Lavoriamo sulla popolazione attiva - ha proseguito Cimbri a margine della presentazione di un rapporto del Censis - ma non andiamo a toccare i livelli di rivalutazione delle pensioni. Facciamo cioè far quadrare i conti, ma non indebolendo le fasce di popolazione più deboli».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal