21 giugno 2021
Aggiornato 21:00
Sicurezza alimentare

«Origine in etichetta per tutti gli alimenti. Anche i trasformati»

A dichiararlo è Silvia Biasotto, responsabile Dipartimento Sicurezza Alimentare del Movimento Difesa del Cittadino (MDC)

ROMA - «L’ennesimo scandalo alimentare di beni provenienti dall’estero conferma la necessità di estendere a tutti i prodotti, anche i trasformati, l’origine in etichetta. Con questo non significa che i prodotti non esteri siano meno sicuri dei nostri, ma è sacrosanto il diritto del consumatore di sapere da dove provengono le uova, il latte, la carne che sta comprando, anche se contenuta come ingrediente in un preparato alimentare». A dichiararlo è Silvia Biasotto, responsabile Dipartimento Sicurezza Alimentare del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) commentando la contaminazione di diossina nei mangimi avvenuta in Germania.
«Ricordiamo – continua Biasotto - la nostra approvazione nei confronti del ddl etichettatura dei prodotti alimentari approvato in Commissione Senato lo scorso mese, che prevede l’obbligo di indicare in etichetta il Paese di provenienza dei prodotti alimentari non trasformati e, per i prodotti trasformati, l’indicazione del luogo in cui è avvenuta l’ultima trasformazione sostanziale e il luogo di produzione o coltivazione della materia prima prevalente. Ci auguriamo l'approvazione definitiva il prossimo 12 gennaio».