5 giugno 2020
Aggiornato 08:30
Aziende agricole, Comuni, industrie alimentari

Chi sono i più bravi a sfruttare le opportunità delle fonti rinnovabili di energia?

ANCI, Legambiente, CremonaFiere e DLG lanciano il Premio BioEnergy Best Practices, che va a valorizzare le più efficaci realizzazioni in tema di bioenergie

CREMONA - Grazie ai sostanziosi incentivi per la realizzazione di impianti e soprattutto grazie ad una crescente cultura sull’argomento, la produzione di energia da fonti rinnovabili continua a segnare in Italia incrementi molto rilevanti. Gli ultimi dati ENEA sottolineano che alla fine del 2009 la produzione nazionale ha superato i 68 TWh mostrando una crescita del 17% rispetto all’anno precedente.

Opportunità che le imprese italiane devono imparare a sfruttare
Non si tratta solo di risparmio energetico e cura dell’ambiente, ma di un business con ampissimi margini di sviluppo soprattutto in Italia, in cui l’industria del settore è ancora molto sottodimensionata rispetto al suo potenziale.
Un business che coinvolge principalmente aziende agricole, enti locali e industrie alimentari: attori che hanno a disposizione un potenziale energetico enorme e che possono dialogare tra loro con grande profitto.

Valorizzare le eccellenze nazionali in campo energetico
Considerato che l’impegno di queste realtà nel settore dell’energia è sempre in aumento, ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), Legambiente, CremonaFiere e DLG (una delle più grandi organizzazioni internazionali in ambito agricolo, organizzatori di manifestazioni come AgriTechnica e EuroTier) hanno lanciato un concorso che andrà ad evidenziare le migliori realizzazioni sul territorio nazionale.
Il Premio BioEnergy Best Practices si rivolge ad aziende agricole, enti locali e industrie alimentari che offrono i migliori esempi di impianti realizzati nel rispetto dell’uso del suolo e delle risorse naturali, dell’efficienza energetica e degli interessi delle comunità locali. Un Comitato Scientifico nazionale, formato da 15 esperti in diverse discipline, ha predisposto una griglia di criteri per vagliare le numerose esperienze in atto nelle diverse regioni italiane e selezionare le Best Practices.
Il riconoscimento finale verrà assegnato in occasione di Bionergy Italy 2011, il nuovo Salone Nazionale delle Energie Rinnovabili in programma a Cremona dal 18 al 20 marzo 2011, alle cinque Aziende agricole, tre Industrie alimentari e cinque Enti Locali che avranno ottenuto le migliori valutazioni.

Come partecipare?
Partecipare è gratuito ma soprattutto è importante per fare sentire la «voce della nuova rivoluzione energetica» e per stimolare tutte le realtà che hanno un potenziale in questo settore. E’ sufficiente andare sul sito www.bioenergyitaly.com per trovare tutte le informazioni e i moduli di iscrizione.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal