16 settembre 2019
Aggiornato 01:30
Trasporto aereo

Alitalia, duemila lavoratori in meno entro dicembre

Indiscrezioni del Corriere della Sera: è il piano che starebbe preparando Sabelli: «torniamo al piano Fenice, ma non sfido il sindacato»

ROMA - Duemila lavoratori in meno tra cui 600 precari. Sono queste le cifre del piano di ridimensionamento di Alitalia, da attuare entro dicembre prossimo, che sarebbe allo studio di Rocco Sabelli e Roberto Colaninno, secondo quanto anticipato dal Corriere della Sera.
Oggi l'ex compagnia di bandiera conta 14 mila dipendenti, rispetto ai 12.600 programmati. I dipendenti in più sarebbero quindi circa 1.400, secondo altre ipotesi 1.200. A questi andrebbero aggiunti 600 precari da non rinnovare. Si tratterebbe di un ridimensionamento del personale «ai livelli previsti dal piano Fenice», tramite «recuperi di efficienza e esternalizzazioni».
Il piano prevederebbe anche la vendita dei servizi manutenzione e materiali con alcune esternalizzazioni da effettuare negli scali periferici.