20 giugno 2024
Aggiornato 10:00
Il crack

Italease, il Pm chiede 5 anni e mezzo per l'ex ad Faenza

Processo per associazione a delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. Pene tra 16 mesi e e 4 anni e 6 mesi per altri imputati

MILANO - Il pm Roberto Pellicano ha chiesto la condanna di Massimiliano Faenza, ex ad della banca Italease, al processo per associazione per delinquere finalizzata all'appropriazione indebita. Pene comprese tra 1 anno e 4 mesi e 4 anni e 6 mesi sono state chieste per altri 6 imputati. 3 anni è la richiesta per l'ex direttore finanziario Danieli, 4 anni e 6 mesi per Ardia (cda di Italease) e per gli intermediari Gresele e De Filippi. Il pm ha chiesto ai giudici della sesta sezione penale di riconoscere il patteggiamento che era stato rigettato per gli imputati Calza (1 anno e 4 mesi) e Montanari (1 anno e 6 mesi).
Sulla banca Intalease sono in corso altre indagini per aggiotaggio, truffa e falso in bilancio.