18 gennaio 2020
Aggiornato 03:30
Abitare il Tempo

Innovazione e qualità gli strumenti anticrisi

Il Ministro Brunetta ha inaugurato la 25^ edizione di Abitare il Tempo. La crescita nel 2010 dell’export e del PIL fanno intravedere un’Italia che risale la china

VERONA – E’ un’Italia che riparte con l’export e la produzione industriale che da alcuni mesi segnano una ripresa a due cifre percentuali.
Lo ha detto oggi il Ministro per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, Prof. Renato Brunetta, nel suo intervento alla inaugurazione della 25^ edizione di Abitare il Tempo, in programma a Veronafiere fino al 20 settembre, alla quale hanno preso parte il Sottosegretario all’Economia e Finanze, On. Alberto Giorgetti, la senatrice Cinzia Bonfrisco, membro delle commissioni bilancio e Finanze e Tesoro, il Sindaco di Verona, Flavio Tosi, il Vice presidente della Provincia di Verona, Fabio Venturi, il Prefetto di Verona, Perla Stancari, il Questore di Verona, Vincenzo Stingone, il Presidente di Veronafiere, Ettore Riello,il Direttore Generale, Giovanni Mantovani e Carlo Amadori, responsabile della segreteria organizzativa e ideatore della manifestazione.

BRUNETTA - «La crisi si sconfigge con l’ottimismo - ha affermato il Ministro Brunetta -. I segni positivi davanti ai dati dell’export e del Pil sono l’immagine di un’economia in crescita. E se ciò vale a livello nazionale, tanto più è vero per il modello veneto, dove le crisi sono sempre meno avvertite rispetto al resto del Paese, e le fasi espansive sempre più veloci nel ripartire. Tra i motivi, la qualità e l’innovazione dei prodotti, nostro fiore all’occhiello e traino delle esportazioni».

RIELLO - Segnali positivi giungono proprio dall’export di mobili, cresciuta del 1,3% dopo la dura flessione del 2009, dovuta alla crisi economica globale che ha colpito il settore edile a cui il mobile –arredo è fortemente ancorato.
«Il settore mobile-arredo è uno di quelli che meno ha delocalizzato e che meglio riesce a rappresentare il made in Italy grazie anche al rinnovamento che molte aziende hanno messo in atto, complice la crisi – ha affermato Ettore Riello, Presidente di Veronafiere -. La Fiera di Verona da tempo ha adottato la strategia di esportazione delle proprie migliori manifestazioni, tra cui Abitare il Tempo, verso quei nuovi mercati quali Brasile, Russia, India e Cina (BRIC) che negli anni ’90 rappresentavano solo il 3,4% dell’export totale italiano, mentre oggi sono arrivati al 7,3%, per dare ulteriori opportunità commerciali ai propri clienti».
Il settore del mobile arredo nel 2009 ha registrato un fatturato di 32 miliardi di euro con un export di 7 (in diminuzione del 23% sul 2008), 400 mila addetti e 75 mila imprese: è il primo per export e il secondo per valore aggiunto in Europa.

L’eccellenza veneta che conta 7.500 imprese (pari al 10% del totale nazionale) è rappresentata ad Abitare il Tempo da 100 espositori su più di 600 da 20 Paesi (divisi per aree tematiche in 8 Padiglioni espositivi), e da una mostra ad hoc, Style, la quale intende promuovere e tutelare tecnica artigianale e capacità di produzione artistica del settore locale.
Dalle pmi venete alle grandi imprese: ad Alberto Alessi, direttore della storica azienda di design Alessi s.p.a., è andata la decima edizione del Premio Abitare il Tempo, consegnato dal Ministro Brunetta. Imprenditore di successo, Alessi ha saputo anticipare le profonde trasformazioni nel panorama internazionale del design, uno dei comparti del settore mobile-arredo dal quale provengono maggiori segnali di ripresa grazie alla progettazione che, al contrario della distribuzione, sta vivendo una nuova stagione.

Abitare il Tempo
Da giovedì 16 a lunedì 20 settembre dalle ore 9.30 alle 18;
domenica 19 settembre dalle ore 9 alle 18.30 (unico giorno di apertura al pubblico)
www.abitareiltempo.com