5 aprile 2020
Aggiornato 03:30
Ristorazione

MARR: il CDA approva i risultati del primo semestre 2010

Dopo i primi sei mesi confermati crescita dei ricavi e forte miglioramento di tutti gli indicatori economici

RIMINI – Il Consiglio di Amministrazione di MARR S.p.A. (Milano: MARR.MI), società leader in Italia nella commercializzazione e distribuzione di prodotti alimentari al foodservice, ha approvato in data odierna la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2010.

Principali risultati consolidati del 1° semestre 2010

I ricavi totali consolidati dei primi sei mesi del 2010 sono stati pari a 565,3 milioni di Euro con una crescita del 4,6% rispetto ai 540,7 milioni di Euro del pari periodo 2009.

In miglioramento i risultati della gestione operativa con l’EBITDA che ha raggiunto i 38,1 milioni di Euro (+15,4% rispetto ai 33,0 milioni di Euro del 2009) e l’EBIT che si è attestato a 32,5 milioni di Euro (+16,3% rispetto i 27,9 milioni di Euro del 2009).

Gli oneri finanziari netti del periodo sono stati pari a 1,7 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 3,4 milioni di Euro del 2009 per effetto anche della riduzione dei tassi di interesse.

Il risultato netto ha raggiunto i 20,1 milioni di Euro con una crescita del 26,0% rispetto ai 16,0 milioni di Euro del 1° semestre 2009.

Il capitale circolante netto commerciale si è attestato a 206,0 milioni di Euro con un incremento di 15,6 milioni di Euro rispetto ai 190,4 milioni di Euro del 31 dicembre 2009.
Tale incremento è dovuto all’abituale stagionalità e risulta in diminuzione rispetto all’analoga variazione (+24,0 milioni di Euro) registrata al 30 giugno 2009.

L’indebitamento finanziario netto si è attestato a 169,3 milioni di Euro, in diminuzione rispetto ai 171,3 milioni di Euro del 30 giugno 2009.

Il patrimonio netto consolidato al 30 giugno 2010 è di 182,1 milioni di Euro (170,1 milioni di Euro al 30 giugno 2009).

Risultati per segmento di attività del 1° semestre 2010

Nei primi sei mesi del 2010 i ricavi per vendite del Gruppo MARR hanno raggiunto i 558,2 milioni di Euro con un incremento del 4,6% rispetto ai 533,7 milioni di Euro del pari periodo del 2009.

Le vendite verso i clienti della «Ristorazione commerciale e collettiva» (clienti delle categorie Street Market e National Account) nel 1° semestre sono state pari a 442,6 milioni di Euro con una crescita del 3,5% sul pari periodo 2009 (+2,2% nel secondo trimestre).

La categoria dello «Street Market» (ristoranti e hotel non appartenenti a Gruppi o Catene) ha fatto registrare vendite per 333,0 milioni di Euro, con una crescita di oltre 10 milioni di Euro rispetto ai 322,6 milioni di Euro del pari periodo 2009. Le vendite alla categoria dei «National Account» (operatori della ristorazione commerciale strutturata e della ristorazione collettiva) hanno raggiunto i 109,5 milioni di Euro rispetto ai 105,1 milioni di Euro del 2009.

Le vendite ai clienti della categoria dei «Wholesale» (grossisti) sono state pari a 115,7 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 106,0 milioni del pari periodo 2009.

«Archiviamo la prima metà dell’anno – ha commentato l’Amministratore Delegato Ugo Ravanelli – crescendo in tutti i segmenti di clientela e con un incremento sia delle quantità vendute sia del numero di prodotti offerti (in particolare a marchio proprio) ai nostri clienti. Si rafforza quindi la presenza del Gruppo MARR sul mercato, grazie ad un livello di servizio sempre più elevato e ad un’offerta di prodotti unica, punti di forza di una proposta commerciale che permette di dare valore al cliente e preservare la nostra marginalità.»

Evoluzione prevedibile della gestione

Il mercato della ristorazione fuori casa continua ad essere caratterizzato dall’incertezza e si presenta molto simile a quello degli ultimi 12 mesi, fatta eccezione per i prezzi di alcune materie prime che nel corso dell’ultimo periodo stanno evidenziando una tendenza alla ripresa con dinamiche anche importanti per specifiche merceologie.
Il management della società, anche sulla base dell’andamento delle vendite del mese di luglio, si conferma orientato a rafforzare la propria leadership di mercato, continuando a mantenere sotto controllo la gestione del capitale circolante commerciale ed i livelli di redditività raggiunti e confermati sia nel corso del 2009 che in questi primi sei mesi del 2010.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal