18 giugno 2021
Aggiornato 16:30
Al Blue Bar di Riccione

Sbarcano in riviera le «Bollicine di Romagna»

Giovedì 1 luglio primo appuntamento con VOLLÌ, il nuovo spumante della linea ho-re-ca di ‘Romandiola’ distribuito da Due Tigli

RICCIONE - Dopo aver debuttato qualche mese fa a Sapore alla Fiera di Rimini, Vollì il nuovo spumante distribuito da Due Tigli, è pronto per sbarcare nei locali più alla moda della riviera romagnola. Wine bar, ristoranti, enoteche di Rimini, Riccione, Cesenatico, Milano Marittima, Marina di Ravenna proporranno la bollicina romagnola nella veste Brut o Extra Dry, sia come aperitivo che come vino da pasto ideale da abbinare soprattutto a piatti leggeri, pesce crudo e crostacei. Del resto anche il simbolo che lo identifica, la piuma, vuole proprio rappresentare la leggerezza, la piacevolezza con il quale Vollì si propone ai milioni di turisti che affolleranno la riviera.
Vollì si candida a diventare la novità dell’estate 2010 e il primo appuntamento di presentazione è in programma giovedì 1 luglio al Blue Bar di Riccione. Il noto locale di viale Ceccarini, dalle ore 18 alle 21 proporrà ai suoi ospiti lo spumante romagnolo da degustare come aperitivo nella versione Brut o Extra Dry e la cocktail list, una ampia scelta di cocktail a base Vollì, appositamente ideata da barman professionisti.

La perla verde dell’Adriatico sarà dunque la prima città del «tour» Vollì che ospiterà un altro evento dedicato all’enologia del territorio, all’Enoteca Gustavino, giovedì 8 agosto, nel quale sarà presente anche Vollì.

VOLLI’ – SCHEDA TECNICA

Vollì viene prodotto con processo di vinificazione vino spumante – Brut ed Extra Dry. Deriva da uve pregiate di vitigni a bacca bianca. Vengono utilizzate varietà che particolarmente si prestano per la produzione di ottimi spumanti (con profumo e gusto fine e delicato).
Vinificazione in bianco. Fermentazione primaria a temperatura controllata ad opera di lieviti selezionati. La presa di spuma avviene a bassa temperatura in autoclavi.

VOLLI’ BRUT

CARATTERISTICHE CHIMICHE E FISICHE
Alcool effettivo: 12% vol. +- 0,80
Zuccheri: g/l 8,5 +- 1,0
Acidità totale: g/l 6,20 +- 0,50
Pressione afrometrica Bar a 20° C.: 5,50 +- 1,0

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
Spuma: giustamente evanescente, con perlage fine e persistente.
Colore: giallo paglierino carico, tipico di vino maturo.
Profumo: intenso, complesso, evoluto ed esterificato, ricorda la crosta di pane, la frutta esotica matura, le spezie mediterranee, il timo, l’origano e la vaniglia.
Sapore: pieno, ricco, con buon corpo, armonico, asciutto.

ABBINAMENTI
Ottimo come aperitivo. Ideale da tutto pasto con piatti leggeri o a base di pesce e con fritture in genere. Servire a 6-8° C.

VOLLI’ EXTRA DRY

CARATTERISTICHE CHIMICHE E FISICHE
Alcol elettivo, %vol: 11,00/ <11.80
Zuccheri, g/l.: 14,5 +/- 1,0
Acidità totale, g/l: 5,70 +/- 0,50
Pressione afrometrica Bar a 20°C: 4,5 +/- 1,0

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE:
Spuma: giustamente evanescente, con perlage fine e persistente.
Colore: giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli.
Profumo: fruttato, di buona intensità con note di frutta, in particolare si nota la mela acerba, la pesca a polpa bianca, il limone, il pompelmo; la nota floreale dominante è quella del glicine in fiore e dell’acacia.
Sapore: presenta una buona nota acida, di gusto fresco, buona struttura, al palato risulta gradevole e armonico, delicatamente morbido.

ABBINAMENTI:
ottimo da aperitivo e da tutte le occasioni. Servire a 6-8° C.

Romandiola, il buon vino di Romagna
Vollì è la nuova etichetta della linea «Romandiola» (antica Romagna), una ricca selezione di vitigni esclusivamente a Denominazione di Origine Controllata, prodotti in un territorio dove la vite dimora da oltre due millenni che si estende lungo le colline dell’Appennino Tosco-Romagnolo da Rimini fino a Forlì, Imola e Faenza.
Qualità e identità territoriale costituiscono l’importante biglietto da visita di Romandiola che già nella denominazione della linea rivela il forte legame con il territorio. Romandiola infatti è l’antico nome della Romagna originato al tempo delle invasioni barbariche, diventato poi negli anni prima, Romània e poi, definitivamente Romagna. La linea Romandiola propone l’ampia gamma dei vini caratteristici della terra di Romagna, fra i quali il Sangiovese, l’Albana, il Pagadebit, il Trebbiano, ed in migliori vini della Doc Colli di Rimini, la Rebola ed il Cabernet Sauvignon.
Si tratta di prodotti prestigiosi, di elevata qualità, destinati esclusivamente alla ristorazione ed alle enoteche. L’identità di vini provenienti da queste zone è rafforzata dai nomi stessi delle referenze che attengono alla tradizione storica Romagnola. Ne sono un esempio Il Malatesta, dal nome della signoria medievale che dominò il territorio di Rimini e di Cesena, o l’Esarca, che richiama il periodo in cui Ravenna era capitale dell’Impero bizantino.
Per info: www.romandiola.net

Due Tigli (Gruppo Cevico)
Due Tigli è la società commerciale del Gruppo Cevico che distribuisce in Italia vini in bottiglia, tra i quali spiccano i prodotti della linea Romandiola. Il Consorzio Gruppo Cevico nato nel 1963, è uno dei più grandi e importanti sistemi di imprese vitivinicole in Italia. Una grande realtà cooperativa di Romagna: le cooperative socie, in attività da oltre 60 anni, ritirano le uve; Cevico gestisce i servizi (agronomico, enologico, ricerca sperimentazione, commercializzazione del vino).
Con 4.500 famiglie di viticoltori associati, nelle province di Bologna, Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini, 10 cooperative socie, 10 cantine di vinificazione, 2 stabilimenti di confezionamento, il Gruppo Cevico incide sulla produzione di vino in Italia in maniera imponente: il 2,5% sull’intera produzione italiana, il 17% in Emilia-Romagna, il 30% in Romagna. Il «grande vigneto» del Gruppo Cevico conta circa 6.700 ettari, di cui l’85% è dedicato a vini D.O.C., D.O.C.G. e I.G.T. La produzione media annuale di uva sfiora 130.000 tonnellate, di vino 1.000.000 di ettolitri. I vini prodotti sono rossi (Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot, Fortana, Cagnina, Barbera) e bianchi (Albana, Trebbiano, Rebola, Pignoletto, Pagadebit, Sauvignon, Pinot Chardonnay, Malvasia). Gli stabilimenti di imbottigliamento sono 2: a Lugo di Romagna e a Forli, su un’area complessiva di 136.000 metri quadrati e una Capacità di stoccaggio di 615.000 ettolitri. I progetti principali del Gruppo Cevico sono finalizzati a garantire sempre al consumatore un’apprezzabile qualità del prodotto… al giusto prezzo.
Per info: www.duetigli.com, www.cevico.com