19 agosto 2019
Aggiornato 08:00

Poste entra nel mercato delle carte elettroniche multiservizi

La nuova carta prepagata aderisce al circuito Visa/MasterCard

ROMA - Poste Italiane presenta la Postepay lunch ed entra nel mercato business to business delle carte elettroniche per i servizi food. La nuova carta prepagata aderisce al circuito Visa/MasterCard ed è rivolta alle aziende che assicurano ai propri dipendenti buoni pasto con pagamento elettronico.

La Postepay lunch - informa un comunicato - è quindi una carta che associa tutti i servizi garantiti dalla normale Postepay alla gestione del buono pasto: in questo modo i titolari di carta Postepay lunch possono pagare il pasto, utilizzando il buono e saldando le eventuali eccedenze con un'unica carta, alla mensa aziendale o nei bar e ristoranti convenzionati e potranno anche utilizzare la card sui circuiti postali e bancari per prelevare denaro contante, pagare l'acquisto di beni e servizi nei punti vendita convenzionati e ricaricare sim telefoniche.

La carta Postepay lunch è già utilizzata dal 1* dicembre dai dipendenti di Poste Italiane di Palermo e sarà lanciata sul mercato a partire da inizio 2010. Nei giorni scorsi Poste Italiane ha presentato Poste Pay&Go (per la gestione del ticketing sui mezzi di trasporto) e Postepay Twin, la carta di nuova generazione concepita sempre all'insegna dell'innovazione e della convenienza. Si tratta di un sistema di money transfer basato sull'utilizzo di due carte tra loro collegate da una semplice modalità di trasferimento fondi «card to card»: con solo 1 euro, è possibile trasferire denaro da una carta all'altra. La Twin è entrata sul mercato dopo il grande successo di Postepay, la carta prepagata ricaricabile lanciata nel 2003 e divenuta in poco tempo il benchmark di mercato con oltre 5 milioni di clienti.