20 gennaio 2022
Aggiornato 17:30

Presentato il nuovo modello normativo per le imprese Assosistema

Tiraboschi: “Laboratorio ideale per sperimentare il sistema di qualificazione delle imprese previsto dall’art. 27 del D.L. 81/2009”

ROMA - «Rispetto degli standard normativi, formazione dei dipendenti, sicurezza sul lavoro e qualità del servizio». Questi i punti focali attorno cui è ruotato – in occasione dell’Assemblea Pubblica di ASSOSISTEMA – l’intervento del professor Michele Tiraboschi, ordinario di Diritto del Lavoro all’Università di Modena e Reggio Emilia, sul nuovo modello normativo per il Sistema Industriale Integrato dei Servizi tessili e Medici Affini. Nel corso dei lavori, svolti in Confindustria, il docente ha illustrato le peculiarità dell’art. 27 del Decreto Legge 81/2009 che è stato tarato proprio sul settore industriale rappresentato da ASSOSISTEMA.

Un settore composto da 35.000 lavoratori - il 93% dei quali con contratto a tempo indeterminato - e che garantisce ogni giorno sicurezza igienica a due milioni di persone.
«Le Imprese di ASSOSISTEMA, ha detto Tiraboschi, costituiscono il settore ideale nel quale sperimentare il sistema di qualificazione previsto nell’art.27». Un sistema che si fonda su elementi precisi: competenza, qualificazione e sicurezza della forza lavoro; certificazione delle tipologie contrattuali e dei modelli organizzativi aziendali.
Le parole di Tiraboschi hanno riguardato pure il contratto di lavoro per le industrie di lavanderia, di sterilizzazione tessile e strumentario chirurgico: da un lato, ha elogiato il sistema degli inquadramenti professionali, introdotto con il CCNL del dicembre 2007; dall’altro, ha auspicato che lo stesso contratto possa essere usato anche come «strumento di gestione dell’impresa». Questo perché prevalgano formazione e meritocrazia, indispensabili fattori per concorrere alla crescita culturale dell’impresa e all’incremento della produttività.

Un appello che non è caduto nel vuoto e che Maurizio Genesini, presidente dell’Associazione, ha subito fatto proprio e rilanciato ai rappresentanti sindacali presenti all’Assemblea. Una sollecitazione che il presidente ha compiuto nella consapevolezza della sensibilità dei sindacati di categoria - Femca Cisl, Filtea Cgil e Uilta Uil - sull’argomento.

Proprio nel fare leva sugli aspetti normativi illustrati dal professor Tiraboschi, il presidente Genesini ha richiamato l’attenzione sulla crisi in atto e ha lanciato una sfida alle Imprese: «lavorare assieme per fortificare il settore, attraverso il rispetto delle norme e non certo facendo una debole competizione sui prezzi, lesiva della qualità dei servizi offerti».