20 novembre 2019
Aggiornato 15:30
Regole più severe in vista per le banche britanniche

Brown: «Regole più severe per le banche, anche class action»

Il Premier britannico presenterà una nuova legge la prossima settimana

LONDRA - Regole più severe in vista per le banche britanniche. Le ha preannunciate il primo ministro britannico Gordon Brown che la prossima settimana varerà nuove norme che, tra l'altro, consentiranno ai clienti degli istituti di credito, di intraprendere azioni giudiziarie collettive contro tali istituzioni.

POSSIBILI CLASS ACTION - In un podcast pubblicato sul sito web ufficiale di Downing street, Brown ha affermato che «ciò significa una trasformazione del modo nel quale il settore finanziario è sorvegliato con le stesse banche, e non i contribuenti, che saranno chiamate a pagare per i fallimenti creditizi». Il premier britannico ha specificato che «i consumatori avranno la possibilità di fare rispondere le banche intraprendendo azioni collettive per avere riparazione quando molte persone pensano di essere state trattate male».

La riforma in questione, ha detto Brown, darà annunciata mercoledì come parte del Discorso della Regina, col quale il governo prospetta i suoi piani per la prossima sessione parlamentare.