1 giugno 2020
Aggiornato 11:30
Economia. Crisi economica

Accelera la ripresa economica in Italia. Lo dice l'Ocse

In Italia maggior balzo superindice luglio

ROMA - Si rafforzano i segnali di ripresa nei paesi avanzati, afferma l'Ocse sulla base dei dati di luglio del suo superindice previsionale composito (Cli), e l'Italia ha messo a segno i progressi più evidenti. Il dato generale per l'area dei 29 paesi membri ha segnato un aumento di 1,5 punti dal mese precedente, mentre il paragone su base resta in ribasso per 1,9 punti.

In Italia, aggiunge l'Ocse con un comunicato, il superindice ha registrato un incremento di 2,7 punti dal mese precedente, e rispetto al luglio del 2008 risulta aumentato di 8 punti. In entrambi i casi si tratta degli aumenti più forti tra i paesi elencati.

I dati di luglio «mostrano rafforzamenti dei segnali di ripresa nella maggior parte delle economie dell'Ocse», osserva l'ente parigino. «Chiari segnali di ripresa sono ora visibili in tutte le sette maggiori economie avanzate, in Particolare Francia e Italia - aggiunge l'Ocse - così come in Cina, India e Russia».

Per l'insieme del G7 il superindice ha segnato un progresso di 1,7 punti dal mese precedente, mentre la variazione su base annua resta negativa per 2,5 punti. Per gli Usa è aumentato di 1,6 punti dal mese precedente, mentre il dato annuo è negativo per 4,3 punti. Per l'area dell'euro questo indicatore ha registrato un progresso mensile di 1,9 punti a luglio, mentre su base annua risulta aumentato di 1,4 punti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal