19 gennaio 2020
Aggiornato 09:00
Venezia (+43%), Milano (+62%)

Fine dei saldi per gli hotel europei

Quasi tutte le città europee più popolari hanno visto un rincaro dei prezzi. Parigi, Venezia e Stoccolma sono le città che costano di più

MILANO - L’indice dei prezzi hotel trivago segnala che il costo medio per il pernottamento in una camera doppia a Settembre ha subito un incremento dell’13% rispetto al mese precedente. Un chiaro segnale d’incremento nel mercato alberghiero dall’inizio del declino del listino dei prezzi hotel iniziato a maggio. Nonostante questo, il costo degli hotel nel Settembre 2009 segna sempre il 10% in meno rispetto al mese dello scorso anno; anche nel 2008 ci fu una generale impennata dei prezzi degli hotel da Agosto a Settembre. L’inizio della stagione autunnale e’ da sempre il periodo ideale per i viaggi in città. L’aumento dei prezzi si registra soprattutto nelle città del sud Europa.

Mostre ed esibizioni fanno alzare i prezzi in Europa: Italia in testa
In 46 delle 50 città osservate dal thpi i prezzi sono sensibilmente aumentati. Le città più care in questo momento sono Ginevra (209 euro), Venezia (199 euro) e Stoccolma (170 euro). Queste ultime, così come per Parigi (165 euro) hanno raggiunto il loro massimo. Un aumento consistente delle tariffe si osserva soprattutto nelle città italiane: a Milano c’e’ stato un aumento del 62% con una media di 164 euro, a Venezia l’aumento è stato fino al 43% (199 euro) e a Roma (150 euro) fino al 39%. Oltre alla crescita del turismo in città a Settembre, incide sull’aumento del costo degli hotel anche l’apertura della stagione fieristica ed espositiva nelle principali destinazioni. Ad esempio, a Milano apre a stagione della moda e degli eventi con il primo prêt-à-porter e Venezia inaugura la 66/ma edizione della Mostra Internazionale del Cinema in concomitanza con la Biennale 2009. Soprattutto, i prezzi degli hotel in Italia hanno subito un rincaro generale delle tariffe rispetto al mese precedente: Firenze (131¤) tocca il +36% , Bologna (110 ¤) costa invece 38%, Palermo (112 ¤) il 20% in più del mese precedente, mentre il listino prezzi a Napoli (94¤) sale invece del 12%. La città partenopea resta sempre una delle più economiche destinazione turistiche italiane.

Spagna e est Europa le più convenienti, Uk in ripresa
La Spagna e’ l’eccezione del mese: il soggiorno in un hotel spagnolo costa in media il 7% in meno rispetto al mese precedente. Gli hotel più economici del momento si possono attualmente trovare a Granada (73 ¤) e Valencia (80 euro). Mentre, tra le destinazioni dell’est Europeo più vantaggiose: Cracovia (75 ¤) e Budapest (84 ¤).
Nel Regno Unito, i prezzi per una stanza doppia sono aumentati oltre 13%, passando da 102 pounds to 120 pounds e attestandosi sulle 120 ¤ di media. L’Irlanda del nord (106 ¤) e’ la destinazione meno cara, seguita dal Galles (107 ¤) e l’Inghilterra (159 ¤) con Londra, la piu’ cara, attualmente a 153 ¤. Mentre e’ la Scozia il paese con la media dei prezzi hotel piu’ alta con 141 ¤.
Infine, la Germania, che ha seguito, come per le citta’ italiane, un decisivo incremento dei prezzi, specialmente per le citta’ dove si svolgono i principali eventi fieristici come Berlino (113% e +26% rispetto al mese precedente), Francoforte ( 123 ¤ e +45%) e Monaco (131 ¤ e + 26%).