18 giugno 2021
Aggiornato 16:00
Fiera del Mediterraneo

Fiera, Di Mauro: “Enea si consulti con Cammarata o Avanti”

L’assessore regionale alla Cooperazione, Roberto Di Mauro, replica così all’assessore del Comune di Palermo

PALERMO – «Sarebbe bene che l’assessore Enea, prima di spingersi sul terreno di una polemica, si consultasse con i vertici del comune e della provincia di Palermo. Non è detto che Cammarata e Avanti abbiano cambiato idea sul percorso di rilancio dell’Ente Fiera del Mediterraneo, stabilito con grande serenità e consapevolezza».

L’assessore regionale alla Cooperazione, Roberto Di Mauro, replica così all’assessore del Comune di Palermo.
«Ci sono stati diversi incontri, con i rappresentanti della Provincia, del Comune, e con delegazioni sindacali. Tutti confluiti in una scelta condivisa, anche in sede di audizione parlamentare: l’Ente non può che essere liquidato e, nello stesso tempo rilanciato, attraverso un programma di sviluppo, quale vero polo internazionale di valorizzazione delle nostre risorse, in una visione euro mediterranea».

«Di concerto, abbiamo ritenuto importante mantenere l’ubicazione della nuova struttura nell’attuale area per una questione di opportunità. C’è accanto una grande area che appartiene al ministero della Difesa in corso di dismissione e che potrebbe essere acquistata per realizzare il grande insediamento in questione. Non credo – conclude Di Mauro - che i presidenti di comune e provincia abbiano cambiato idea sulla destinazione dell’area. Se ne sarebbe quantomeno parlato ed eventualmente trovato un’altra soluzione».