27 maggio 2024
Aggiornato 04:30
In primo piano

Antitrust: urgenti nuove norme per la governance di banche e assicurazioni

L'Autorità garante della concorrenza e del mercato chiede che gli aiuti pubblici agli istituti di credito siano subordinati al cambio di governance

Sostenere le banche è possibile, ma inserendo l'intervento pubblico nell'ambito di misure che mirino a radicali cambiamenti nella loro governance. Lo chiede l'Autorità garante della concorrenza e del mercato in una segnalazione rivolta a Camera e Senato, al Governo, alla Banca d'Italia e alla Consob dopo l'indagine conoscitiva sulla corporate governance di banche e assicurazioni.

Per l'Antitrust «la crisi in corso, diversamente da quanto da più parti sostenuto richiede interventi in grado di affrontare alcune distorsioni del mercato e del settore del credito» per poter far tornare la fiducia tra i clienti. Tra i temi definiti dall'Autorità «solo apparentemente poco urgenti e invece centrali», sono indicati: il governo societario, l'ampia diffusione dei legami azionari e personali fra concorrenti, la scarsa trasparenza nell'operato di alcuni centrali azionisti come le fondazioni e il mancato adeguamento della normativa sulle banche cooperative, specie le popolari quotate.