17 giugno 2024
Aggiornato 09:30
Apre domani un nuovo spaccio formaggi e salumi a Rodigo

Alimenti: troppi aumenti al consumo

In buona parte non giustificati dall’andamento dei prezzi alla produzione

Nel corso di quest’anno 2009, gli aumenti di spesa per l’acquisto di alimenti scenderanno di oltre un miliardo di euro e ulteriori risparmi potrebbero venire dalla riduzione dell’insostenibile forbice tra prezzi alla produzione e al consumo. È quanto stima la Coldiretti, commentando i dati Istat relativi all'inflazione di dicembre. Con il calo dell’inflazione, possono ripartire i consumi alimentari rimasti pressoché stagnanti (+ 0,3%) nel 2008 anche per effetto dell’aumento dei prezzi del 5,4%, nettamente superiore alla media generale del 3,3%, e non giustificato da aumenti alla produzione.

Per ogni euro speso dai consumatori in alimenti - denuncia la Coldiretti - ben 60 centesimi vanno alla distribuzione, 23 all'industria e solo 17 agli agricoltori. Questo significa che i prezzi aumentano in media di cinque volte dal campo alla tavola e che esistono dunque ampi margini di recupero, con più efficienza, concorrenza e trasparenza, per garantire acquisti convenienti e sostenere il reddito degli agricoltori, anche incrementando gli acquisti diretti dai produttori agricoli. Un nuovo spaccio formaggi e salumi viene aperto domani, sabato 17 gennaio, nel comune di Rodigo. Alle 16.30 l’inaugurazione presso l’azienda agricola Rossanelle di Gambaretto Angelino, Mauro e Alessandro in via Francesca Ovest 24.

La spesa alimentare delle famiglie è pari in media - precisa la Coldiretti - a 466 euro al mese destinati nell'ordine principalmente all'acquisto di carne per 107 euro, di frutta e ortaggi per 84 euro, di pane e pasta per 79 euro e di latte, uova e formaggi per 62 euro, pesce per 42 euro, zucchero, dolci e caffé per 32 euro, bevande per 42 euro e 18 euro per oli e grassi.

CONSUMI ALIMENTARI DELLE FAMIGLIE (euro/mese)
Carne 107
Pane, pasta e trasformati di cereali 79
Latte, formaggi e uova 62
Ortaggi, frutta e patate 84
Pesce 42
Zucchero, dolciari e caffè 32
Bevande 42
Oli e grassi 18
Totale 466
Fonte: Elaborazione Coldiretti su dati Istat