27 maggio 2024
Aggiornato 05:00
E' partita oggi l'attività della nuova compagnia aerea italiana CAI

L’Adoc chiede un incontro urgente con vertici CAI su punti Mille Miglia

Un diritto irrinunciabile dei vecchi clienti Alitalia

E' partita oggi l'attività della nuova compagnia aerea italiana CAI. L'Adoc, preoccupata della situazione dei punti Mille Miglia, ha chiesto in merito un incontro chiarificatore al Presidente Colaninno.

«Abbiamo chiesto un incontro urgente con i vertici della CAI in merito alla questione dei punti Mille Miglia - dichiara Carlo Pileri, Presidente dell'Adoc - anche al fine di rispondere alle centinaia di chiamate che giungono all'Associazione, riguardanti in prevalenza il problema del mantenimento dei diritti acquisiti con i punti «Mille Miglia».

Nonostante l'intervento della CAI in proposito, realizzato attraverso un comunicato rilasciato il 29 dicembre scorso e rivolto ai titolari del programma frequent flyer, c'è ancora incertezza sulle procedure e i meccanismi predisposti per garantire e utilizzare i punti acquisiti. Da quanto emerge sugli organi di stampa, difatti, non avverrà alcuna fusione tra i punti Alitalia e quelli di Air One, relativi al programma frequent flyer Miles&More, e nei prossimi mesi verranno adottate delle modifiche al programma. L'Adoc considera il mantenimento dei punti e la facoltà di trasformarli in biglietti aerei un diritto acquisito ed irrinunciabile. E' importante, quindi, che vengano riconosciuti da CAI tutti i punti Mille Miglia in possesso dei vecchi clienti Alitalia».