6 dicembre 2019
Aggiornato 01:00

Alitalia, Carlino: «soluzioni salvaguardino lavoratori Malpensa»

«Il Governo metta da parte una volta per tutte gli interessi dei pochi e si occupi degli interessi dei tanti e cioè di quei lavoratori, si parla di oltre diecimila persone, che a Malpensa stanno rischiando di perdere il posto di lavoro». Lo afferma Giuliana Carlino, capogruppo dell'Italia dei Valori in Commissione Lavoro al Senato.

«Non si tratta di contrapporre Roma a Milano, favorire o salvaguardare gli interessi dell'una o dell'altra città - continua l'esponente IdV - ma di trovare soluzioni rapide e credibili a salvaguardia dei tanti lavoratori coinvolti e delle loro famiglie. Berlusconi e il centrodestra già hanno fatto pagare a tutti i cittadini il costo dell'operazione, 4 miliardi di euro, a tutto vantaggio del socio straniero. Adesso CAI abbandoni le sue mire monopolistiche sulla tratta Roma-Milano, il Governo permetta una liberalizzazione del mercato, e promuova una riorganizzazione degli aeroporti del Nord Italia che ne diversifichi sempre più la vocazione».

In particolare, sottolinea Giuliana Carlino, «Malpensa potrebbe rafforzare il suo ruolo di ottimo scalo internazionale, necessario a Milano e a tutto il nord Italia, anche in vista del prossimo Expo2015, di cui il capoluogo lombardo sarà protagonista».