20 gennaio 2022
Aggiornato 15:30
Presenze turistiche

Capodanno a Napoli più 14% rispetto allo scorso anno

59% di presenze negli hotel, tutto esaurito per molti b&b

Quattordici punti in più rispetto allo scorso anno e valori in netta crescita rispetto alle altre città d'arte. Sono più che soddisfacenti i dati raccolti dall'Assessorato al Turismo e Beni Culturali della Campania sulle presenze turistiche a Napoli per il Capodanno, che rafforzano il trend in risalita, dopo un anno di grande difficoltà per il settore.

Dai risultati del monitoraggio dell'occupazione lorda alberghiera nella città di Napoli nel periodo del Capodanno 2009 effettuato su un campione rappresentativo di strutture alberghiere di categoria medio-alta (3, 4 e 5 stelle) si evince che: nel periodo 30 dicembre 2008-1 gennaio 2009 l'occupazione media è stata pari al 58,92%, con punte che hanno superato il 68 % per la notte di fine anno.

Nei singoli giorni l'occupazione è stata pari
al 54,37% per la notte del 30 dicembre 2008;
al 68,28% per la notte del 31 dicembre 2008;
al 54,12% per la notte del 1 gennaio 2009.

A questi dati si affiancano anche i risultati positivi di molte strutture di B&B.
Nei giorni dal 30 dicembre e 1 gennaio dello scorso anno, relativamente alle strutture del campione selezionato, l'occupazione alberghiera era stata pari al 45,05%. L'errore di stima del campione rappresentativo osservato è pari al 2,46%
A fornire i dati – progetto MONITUR del gruppo di ricerca STAD (Resp. Prof.ssa Roberta Siciliano) del Dipartimento di Matematica e Statistica dell'Università Federico II - sono direttamente le strutture alberghiere via web.