20 gennaio 2022
Aggiornato 14:00
Strutture ricettive

Passaggio generazionale in hotel trentini

Il passaggio generazionale in hotel fa vincere il premio 2008 Federalberghi ai giovani albergatori

L’indagine sul passaggio generazionale negli alberghi trentini ha fatto vincere ai giovani albergatori Trentini il premio nazionale 2008 di Federalberghi e nominati ‘gruppo dell’anno’.
Il Presidente Gugliemo Lasagna e i dirigenti dei Giovani Albergatori Trentini hanno promosso un’interessante indagine volta ad analizzare il ruolo degli albergatori nello sviluppo turistico del Trentino. L’indagine diretta da Monica Basile Marketing Manager dell’Associazione Albergatori ed imprese turistiche del Trentino ha messo in evidenza i bisogni, i desideri, le attese dei giovani imprenditori alberghieri.

L’indagine scientifica condotta dall’ufficio marketing con la stagiarie giovane albergatrice Claudia Bottamedi ha utilizzato l’approccio ‘bottom up’ e introdotto strumenti quantitativi (74 questionari) e qualitativi (8 focus group su tutto il territorio Trentino) sull’universo dei giovani imprenditori alberghieri.

Dai risultati emerge che il passaggio generazionale in Trentino è in corso nella stragrande maggioranza dei casi (56% dei giovani dirige l’hotel affiancato dai genitori) o è già concluso (20% e dirige autonomamente l’azienda).
I giovani albergatori affermano che il passaggio generazionale:
- è stato facilitato dai senior (44%) che volontariamente hanno delegato la direzione dell’hotel in prospettiva futura,
- è stato protratto per lungo tempo dai senior (17%), anche se sembravano essere disponibili alla delega.

I ruoli svolti dai giovani albergatori in hotel sono molteplici, soprattutto in strutture di piccole dimensioni, ma hanno più autonomia decisionale e gestionale nella promozione e vendita con le nuove tecnologie: siti web e prenotazioni tramite e-mail.

Tutti i giovani albergatori confermano la bontà del modello gestionale introdotto dai senior ma il 100% sostiene la necessità di introdurre cambiamenti e di introdurre innovazione di tipo manageriale nell’organizzazione alberghiera.

La maggioranza (56%) ritiene di avere già le competenze per dirigere in futuro il proprio hotel, poiché ‘ci lavora da sempre’, il 44% crede invece di doverle approfondire con seminari di marketing, analisi dei costi, nuove modalità di gestione e tramite esperienze in aziende europee.

La costituzione del gruppo giovani albergatori del trentino è ritenuta utile per il 96% degli intervistati per incontrarsi e confrontarsi su temi di interesse comune e per ricevere formazione adeguata.