31 ottobre 2020
Aggiornato 10:30
AgustaWestland è una società Finmeccanica

Confermato il programma per gli elicotteri Future Lynx di AgustaWestland

Il Ministero della Difesa del Regno Unito ha inoltre espresso l’intenzione di firmare un contratto con AgustaWestland per l’ammodernamento di 12 elicotteri Lynx AH Mk.9, attualmente in servizio con l’Esercito

AgustaWestland, una società Finmeccanica, ha avviato la produzione di serie degli elicotteri Future Lynx a seguito della conferma del programma da parte del Ministero della Difesa del Regno Unito. Il Ministero della Difesa del Regno Unito ha inoltre espresso l’intenzione di firmare un contratto con AgustaWestland per l’ammodernamento di 12 elicotteri Lynx AH Mk.9, attualmente in servizio con l’Esercito. I primi quattro saranno consegnati entro il 2009 mentre gli altri otto entro il 2010.

Il programma Future Lynx - che procede in linea con i tempi e i costi previsti - prevede la fornitura di 62 unità, 34 per l’Esercito e 28 per la Marina. La cellula del primo elicottero si trova attualmente presso la linea di assemblaggio dello stabilimento AgustaWestland di Yeovil (Regno Unito) ed è previsto che il primo esemplare volerà alla fine del 2009. Le consegne inizieranno nel 2011 e gli elicotteri saranno operativi a partire dal 2014 con l’Esercito e dal 2015 con la Marina.

Al Future Lynx partecipa anche un’altra società Finmeccanica, SELEX Galileo, responsabile di alcuni importanti equipaggiamenti per la variante dell’elicottero destinata alla Marina, quali il radar Seaspray 7000E AESA (Advanced Electronically Scanned Array) e il sistema integrato di autoprotezione (Helicopter Integrated Defensive Aids System).

Il Future Lynx, uno dei principali programmi per le Forze Armate UK, e il contratto relativo alla modernizzazione dei 12 Lynx confermano ancora una volta il successo della collaborazione tra l’azienda di Finmeccanica e il Ministero della Difesa del Regno Unito.