19 giugno 2021
Aggiornato 01:30
Età pensionabile

«Nessuna pregiudiziale su allungamento età pensionabile»

Lo ha dichiarato il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni, dopo la sollecitazione arrivata pochi giorni fa dal vicedirettore di Bankitalia

«La Cisl non ha pregiudiziali di principio» sull'allungamento dell'eta' pensionabile ha dichiarato il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, dopo la sollecitazione arrivata pochi giorni fa dal vicedirettore di Bankitalia, Ignazio Visco sulla necessità di «lavorare di più, in più e più a lungo».

«Sull'allungamento del tempo di lavoro si può discutere - sottolinea Bonanni dalle pagine del mensile della Fnp-Cisl 'Pensionati'. «Il problema per noi infatti non è mai stato il quando andare in quiescenza, bensì il come starò e il quanto riscuoterò. Il come starò significa tener conto delle condizioni personali del lavoratore, il suo stato di salute psico-fisica e il grado di usura che lo investe. Il quanto riscuoterò riguarda invece il rafforzamento della condizione previdenziale di chi sceglie di rimanere al lavoro, e dunque l'incremento concreto del trattamento pensionistico di cui egli potrà godere».