26 gennaio 2020
Aggiornato 19:30
Indice del valore delle vendite del commercio fisso e al dettaglio

Vendite al dettaglio: flessione dell’1,3 per cento ad Agosto

La variazione tendenziale negativa relativa al totale delle vendite deriva da un aumento dello 0,8 per cento riguardante le vendite di prodotti alimentari e da una diminuzione del 2,9 per cento relativa alle vendite di prodotti non alimentari

L’Istituto nazionale di statistica comunica che nel mese di agosto 2008 l'indice generale del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio, con base 2000=100, è risultato pari a 88,3 con una flessione dell’1,3 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. La variazione tendenziale negativa relativa al totale delle vendite deriva da un aumento dello 0,8 per cento riguardante le vendite di prodotti alimentari e da una diminuzione del 2,9 per cento relativa alle vendite di prodotti non alimentari.

Per una migliore interpretazione degli indicatori qui presentati occorre considerare che essi si riferiscono al valore corrente delle vendite e incorporano, quindi, la dinamica sia delle quantità sia dei prezzi.

Nel mese di agosto del 2008 l’indice destagionalizzato del valore del totale delle vendite al dettaglio, pari a 108,6, ha registrato una variazione congiunturale negativa dello 0,5 per cento.
Il valore delle vendite di prodotti alimentari, il cui indice destagionalizzato è risultato pari a 118,3, è diminuito in termini congiunturali dello 0,3 per cento; il valore delle vendite di prodotti non alimentari, il cui indice destagionalizzato è
risultato pari a 102,3, ha registrato una flessione dello 0,7 per cento.

Testo integrale (PDF)