20 gennaio 2022
Aggiornato 14:30
Crisi mercati finanziari

G7: accordo per arginare la crisi finanziaria mondiale

I ministri economici del G7 approvano un piano in 5 punti per agire contro il crollo dei mercati. Oggi nuova riunione con Bush

Un documento in cinque punti quello approvato ieri sera dal G7 riunito a Washington per affrontare la crisi dei mercati. I ministri economici e finanziari dei sette paesi più industrializzati si impegnano a intraprendere «tutte le azioni» necessarie per arginare la crisi e stabiliscono le linee guida da seguire.

Tra gli elementi dell'accordo l'impegno a garantire alle banche l'accesso alla liquidità tramite fonti di capitale sia pubblico sia privato e a compiere ogni sforzo per prevenire il fallimento delle maggiori istituzioni finanziarie, ma anche per ripristinare la fiducia nei risparmiatori. Infine l'intenzione di agire per riavviare il mercato dei mutui e di altri assett, all'origine della crisi.

«Sono state accolte le nostre richieste», ha commentato soddisfatto il ministro Tremonti che, in precedenza, aveva espresso perplessità sull'accordo. Oggi i ministri del G7 incontreranno il presidente George Bush, domani invece riunione d'emergenza dell'Eurogruppo a Parigi.