15 ottobre 2019
Aggiornato 07:30
Pubblica amministrazione

Borghesi: «Governo debole con i forti e forte con i deboli»

A dichiararlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’Economia e cice capogruppo dell’Italia dei Valori alla Camera

«Questo governo continua ad essere debole con i forti e forte con i deboli. Tutto quanto di positivo era stato stabilito in commissione Bilancio sulla semplificazione amministrativa, viene letteralmente cancellato da una serie di emendamenti presentati dall’esecutivo». A dichiararlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’Economia e cice capogruppo dell’Italia dei Valori alla Camera, membro della commissione Bilancio.

«Erano state istituite delle norme – spiega Borghesi – che prevedevano interventi importanti a vantaggio dei cittadini danneggiati dalla Pubblica Amministrazione. Gli emendamenti presentati dal Governo, invece, limitano la responsabilità dei dirigenti e annullano molti degli interventi di indennizzo che erano stati stabiliti a vantaggio dei cittadini penalizzati dal malfunzionamento dei servizi».

«Quello che ci domandiamo, e lo chiediamo in particolare al ministro Brunetta è: che paese può essere un paese in cui i dipendenti pubblici vengono massacrati se non fanno bene il proprio lavoro, mentre i dirigenti continuano indisturbati a sbagliare, senza che nessuno possa chieder loro conto? La risposta è semplice: decisamente un paese che a noi dell’Italia dei Valori non piace, il paese dei due pesi e due misure che va a genio al Governo, ben distante dalla logica della correttezza che contraddistingue il nostro modo di fare politica».