11 dicembre 2019
Aggiornato 09:30
Sviluppo rurale

Semplificazione e innovazione nel nuovo piano di sviluppo rurale

Le imprese agricole possono presentare, dall’1.9.2008, le proprie domande di cofinanziamento degli investimenti strutturali sul sistema informativo regionale SIAR

È partita in settembre l’attuazione del Programma di Sviluppo Rurale 2007-13 della Regione Marche, con la pubblicazione di sei bandi relativi alle misure per gli interventi di ammodernamento delle aziende agricole e sostegno all’agriturismo.
Le imprese agricole possono presentare, dall’1.9.2008, le proprie domande di cofinanziamento degli investimenti strutturali sul sistema informativo regionale SIAR, che consente l’inoltro telematico dell’istanza al protocollo informatico della Regione sfruttando anche il sistema regionale di firma digitale. Ciò costituisce la prima risposta della Regione Marche all’esigenza di semplificazione che il mondo delle organizzazioni agricole segnala da tempo.

La Regione Marche ha infatti scelto di non appoggiarsi al sistema informativo nazionale per la gestione delle misure in questione proprio nell’intento di realizzare una soluzione tecnica regionale adatta alle specificità del PSR e soprattutto «vicina» agli utenti. Il SIAR è stato inoltre sviluppato in modo da garantire l’interoperabilità, secondo gli standard tecnici di riferimento, con i sistemi informativi del settore operanti a livello nazionale e regionale (anagrafe nazionale delle imprese agricole, anagrafe zootecnica, protocollo informatico, repertorio decreti).

Dal lato utente, il valore aggiunto del sistema consiste anche nella possibilità di interagire, tramite il servizio regionale di assistenza, con lo staff tecnico del progetto, con tempi di risposta più certi e celeri. Il sistema integra allo scopo anche specifiche funzioni di supporto agli utenti e tracciamento dell’iter della domanda, a garanzia della trasparenza dell’azione amministrativa.
Per la formazione all’utilizzo del SIAR, mercoledì 17 settembre si è svolta in Regione una giornata seminariale rivolta agli operatori del settore: imprese agricole, Centri di assistenza agricola (CAA) e liberi professionisti abilitati in convenzione all’acquisizione on-line delle domande.
L’iniziativa, promossa dal servizio regionale Agricoltura Forestazione e Pesca, rientra nel ciclo di incontri organizzati in collaborazione con la struttura regionale Informatica per gli approfondimenti sul corretto utilizzo dei nuovi strumenti informatici.

«Abbiamo organizzato questo incontro – ha commentato Paolo Petrini, vice presidente della Giunta regionale e assessore all’Agricoltura – per curare al meglio gli aspetti tecnologici utili all’avvio degli interventi strutturali delle imprese agricole finanziabili con le risorse comunitarie. Un incontro utile agli operatori, quindi, che ha registrato una forte presenza di pubblico».
Con il medesimo sistema informativo saranno raccolte anche le domande di adesione al Piano di ristrutturazione Bieticolo-saccarifero.