16 novembre 2019
Aggiornato 02:00
Class action

Dona: «Sulla Class action non resteremo spettatori»

«Leggiamo di un progressivo svuotamento del provvedimento e della irretroattività dell’azione collettiva»

«Se è vero che i lavori sulla class-action sono in corso, come riferiscono alcuni giornali, rischiano di essere tempo sprecato fintantoché saranno un tête a tête tra Governo e imprese». E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando alcune indiscrezioni fornite da «Il Sole 24 Ore».

«Leggiamo di un progressivo svuotamento del provvedimento e della irretroattività dell’azione collettiva: a noi risulta che non si andrà ad incidere su questo aspetto né che sia allo studio una legittimazione individuale, che farebbe felice solo gli avvocati, molti dei quali, guarda caso, sono parlamentari. Se dovessimo scoprire che le cose stanno diversamente, temo che il Governo dovrà assumersi le sue responsabilità, anche per queste trattative svolte senza i diretti interessati, cioè alle spalle dei consumatori».