23 gennaio 2022
Aggiornato 16:30
Il CdA approva la relazione semestrale al 30 giugno 2008

Per Autogrill ricavi consolidati: nel 1° semestre a 2.544,5m¤, +25,1%

Outlook 2008: Ricavi consolidati pari a 5.780m¤, Ebitda consolidato a 600m¤ (Ebitda margin del 10,4%), investimenti superiori a 325m¤ e indebitamento finanziario netto a 2.150m¤

Il Consiglio di Amministrazione di Autogrill S.p.A. (Milano: AGL IM), riunitosi in data odierna, ha esaminato e approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2008.
Il primo semestre 2008 è stato caratterizzato da importanti risultati sul fronte strategico, pur in presenza di un difficile contesto macroeconomico di riferimento. Con le acquisizioni di World Duty Free Europe e del restante 49,95% di Aldeasa, realizzate nel primo semestre 2008, che si sommano all’acquisizione di Alpha Group nel 2007, il Gruppo ha rafforzato la propria leadership nel settore del retail & duty free aeroportuale, divenendo il primo operatore mondiale. Nel contempo, è proseguita la crescita organica in aree geografiche ad alta potenzialità, conseguita attraverso l’aggiudicazione di nuovi contratti che hanno ampliato la presenza di Autogrill in particolare in Asia e Medioriente, con le nuove concessioni di Singapore e Il Cairo.

In un contesto assai perturbato, dove le economie delle principali aree geografiche in cui il Gruppo opera hanno segnato forti rallentamenti, il Gruppo si è concentrato sulla ricerca di efficienze operative. Si è così colta l’occasione della necessaria integrazione delle recenti acquisizioni nel settore retail & duty free per ampliare il programma di riorganizzazione anche alle strutture Corporate centrali e locali, con l’obiettivo di generare sinergie per 45m¤ l’anno dal 2010, in anticipo rispetto alle stime iniziali. Nel 2008 gli interventi di ristrutturazione determineranno costi una tantum per circa 17m¤, al netto dei benefici nell’anno.

Ricavi - Autogrill ha chiuso il primo semestre dell’anno con un forte aumento dei ricavi consolidati, pari a 2.544,5m¤, +25,1% (+33,2% a cambi costanti) rispetto ai 2.034,4m¤ del periodo di confronto. Al risultato hanno contribuito in misura significativa il consolidamento di Alpha Group Plc. per l’intero periodo (nel primo semestre 2007 consolidata per il solo mese di giugno) e le acquisizioni della rimanente quota di Aldeasa S.A. e di World Duty Free Europe Ltd. (consolidate rispettivamente da aprile e maggio 2008), per un totale di 513,7m¤. Al netto delle acquisizioni la crescita organica5 è stata del 6,3%.

In generale, il trend di crescita dei ricavi è stato importante in tutte le macroaree geograficoorganizzative, anche se il deprezzamento del dollaro nei confronti dell’euro ha ridotto il contributo dell’area nordamericana al fatturato totale rispetto al periodo di confronto. Le acquisizioni effettuate tra la metà del 2007 e la prima parte del 2008 hanno inoltre modificato l’incidenza dell’area nordamericana (oltre all’effetto cambio) e dell’Italia sui ricavi consolidati, passate rispettivamente dal 42% al 32% circa e dal 30% al 25% circa.

L’aumento dei ricavi è stato trainato dagli aeroporti, in progresso del 32% (+46,2% a cambi costanti), a 1.335,3m¤ rispetto ai 1.011,3m¤ del primo semestre 2007, anche per effetto delle nuove acquisizioni, effettuate tutte in questo canale. I ricavi in autostrada, pari a 809,9m¤, sono rimasti sostanzialmente stabili rispetto agli 815,2m¤ del periodo di confronto (–0,6% a cambi correnti, +1,6% a cambi costanti), grazie ai positivi risultati registrati in Europa, che hanno controbilanciato la contrazione del traffico in Nord America. In crescita del 23,3% (+23,1% a cambi costanti), a 56,8m¤ rispetto ai 46,1m¤ del primo semestre 2007, le vendite nelle stazioni ferroviarie, che hanno beneficiato della conclusione dei lavori di ristrutturazione in alcune stazioni francesi e dell’estensione della rete dell’alta velocità in Spagna. Nel periodo gennaio-giugno 2008 il contributo delle attività in-flight è stato pari a 208,2m¤ contro i 46,8m¤ del primo semestre 2007, con un forte incremento legato al diverso periodo di consolidamento nei due esercizi.

In termini di composizione merceologica, il settore retail & duty-free, che riflette l’impatto delle acquisizioni, ha riportato ricavi in aumento del 52,5% (+57,5% a cambi costanti), a 971,1m¤ rispetto ai 637m¤ del periodo di confronto. I ricavi delle attività di ristorazione si sono attestati a 1.324,5m¤, +1,1% (+9,2% a cambi costanti) rispetto ai 1.310,6 del periodo gennaio-giugno 2007, a causa del deprezzamento del dollaro nei confronti dell’euro.

Ebitda - Nel semestre Autogrill ha riportato un Ebitda consolidato di 233,1m¤, in aumento del 6,4% (+14,3% a cambi costanti) rispetto ai 219,1m¤ del periodo di confronto 2007. La maggior quota di attività retail & duty-free (a marginalità inferiore rispetto al food & beverage) e l’aumento dei costi del venduto e del lavoro (legati anche alla riorganizzazione delle attività del Gruppo) hanno comportato una diluizione dell'Ebitda margin dal 10,8% al 9,2%.

Ebit - Il risultato operativo del primo semestre, pari a 116,1m¤ rispetto ai 128,2m¤ del corrispondente periodo 2007 (–9,5% a cambi correnti, –2,2% a cambi costanti), riflette maggiori ammortamenti legati al programma d’investimenti intrapreso dopo i rinnovi e le aggiudicazioni degli ultimi anni. All’incremento della voce contribuisce per 5,3m¤ l’ammortamento per il periodo aprile-giugno 2008 relativo all’allocazione a diritti contrattuali di una parte del maggior prezzo pagato per l’acquisto del restante 49,95% di Aldeasa.

Utile netto - Nel primo semestre il risultato netto di competenza del Gruppo, pari a 33,9m¤ rispetto ai 49,7m¤6 del periodo di confronto 2007, sconta oneri finanziari netti per 47m¤ (27,3m¤ nel primo semestre 2007), prevalentemente connessi alle acquisizioni di Alpha Group, World Duty Free e la restante quota di Aldeasa, oltre all’effetto cambio (–3,9m¤).