14 dicembre 2019
Aggiornato 00:30
Pubblica Amministrazione

Assenteismo: in Regione Sardegna ridotto del 20 per cento

La Direzione generale del Personale della Regione ha reso noti i dati sulle assenze per malattia tra i dipendenti regionali rilevati nell’ultimo trimestre maggio-luglio 2008

La Direzione generale del Personale della Regione ha reso noti i dati sulle assenze per malattia tra i dipendenti regionali rilevati nell’ultimo trimestre maggio-luglio 2008, raffrontati con i dati dello stesso periodo del 2007.
Le assenze per malattia sul totale dei dipendenti passano dal 2,0 per cento del maggio 2007 all'1,6 del maggio 2008 e all'1,2 del luglio 2008.
La assenze totali (per malattia e per altri motivi) scendono dal 3,6 per cento del maggio 2007 al 3,3 del maggio 2008 e al 3,0 del luglio 2008.

In termini di giornate di lavoro, le assenze totali ammontavano a 10.471 giornate nel maggio 2007, scese a 8.637 giornate nel maggio 2008 e a 7.885 giornate nel luglio 2008. Le giornate di lavoro recuperate a seguito del calo delle assenze sono state pertanto, rispetto al maggio 2007, + 1.834 a maggio 2008 e + 2.586 a luglio 2008.

Secondo l'assessore del Personale, Massimo Dadea «la rilevazione, resa possibile dall'attivazione del nuovo sistema informativo regionale, conferma i dati emersi dall'indagine del Sole 24 ore che colloca la Regione Sardegna tra quelle con i più bassi tassi di assenteismo. La riduzione progressiva dei fenomeni di assenteismo tra i dipendenti della Regione è un forte risultato nell'opera di risanamento e di recupero di efficienza nel sistema pubblico.

Al raggiungimento di questi dati hanno contribuito diversi fattori: la maggiore attenzione dedicata al problema dell'assenteismo a livello nazionale e nell'opinione pubblica, il monitoraggio costante attivato in questo settore dall'Assessorato del Personale, e forse anche l'impatto dovuto da alcuni provvedimenti assunti dalla nostra Regione, tra cui il licenziamento della dipendente assente dal lavoro da quattro anni».